"Giovani università": nella top ten mondiale anche Sant'Anna di Pisa (orgoglio italiano)

08 aprile 2016 ore 11:29, Americo Mascarucci
Il Sant'Anna di Pisa è nella top ten mondiale delle migliori università "giovani", quelle nate da meno di cinquant'anni.
A stilare la classifica è l'autorevole rivista Times Higher Education. 
Sono state considerate  complessivamente 150 università fondate negli ultimi 50 anni e fra i requisiti richiesti per accedere alla valutazione ci sono almeno 1.000 pubblicazioni (200 per ciascuno dei 5 anni precedenti) su riviste scientifiche internazionali ad alto impatto.
In vetta c'è infatti il Politecnico Federale di Losanna, seguito dalla Nanyang Technological University di Singapore, l'Università della Scienza e della Tecnologia di Hong Kong, l'università olandese di Maastricht, quella coreana di Pohang e il Korea Advanced Institute of Science and Technology. Seguono le università tedesche di Costanza e Karlsruhe, e la francese Pierre e Marie Curie.

'Giovani università': nella top ten mondiale anche Sant'Anna di Pisa (orgoglio italiano)
Come ha rilevato il direttore di Times Higher Education, Phil Baty, l'Italia è riuscita ad affermarsi coi suoi centri di ricerca universitari, pur avendo fra gli atenei più antichi del mondo.
Fondata nel 1987, la Scuola superiore Sant'Anna di Pisa ha conquistato il decimo posto, seguita a di distanza dalle altre università italiane Milano-Bicocca (51/a), Verona (66/a), Roma Tre (72/a), Roma Tor Vergata (81/a) e Brescia (86/a). 
"E’ naturalmente una grande soddisfazione constatare che la Scuola Superiore Sant’Anna è tra le prime 10 università al mondo nella speciale classifica delle università fondate da meno di 50 anni - ha commentato il rettore, Pierdomenico Perata - La presenza di un'università italiana tra le prime 10 e di ben altre 5 università nella classifica delle top 100 dimostra - ha aggiunto - come il sistema universitario, nonostante le difficoltà, sia in grado di far crescere realtà giovani e dinamiche, che molto possono fare per la crescita e lo sviluppo del nostro Paese. Il risultato -  ha concluso - è un segnale di vitalità che ben fa sperare sul futuro del Paese". I

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]