Dopo gli ulivi con la Xylella arriva il fungo che uccide le banane

08 dicembre 2015 ore 14:10, intelligo
Dopo gli ulivi con la Xylella arriva il fungo che uccide le banane
Dopo gli ulivi pugliesi decimati dalla Xylella, ora c'è un fungo killer che si sta mangiando le banane. A rischio la banana Cavedish impiantata dalla Gran Bretagna (in sostituzione della qualità Gros Michel, cancellata da una malattia negli anni '50) e che costituisce il 95 per cento delle esportazioni di banane a livello internazionale. Di cosa si tratta? Il fungo killer è un agente patogeno mortale e risulta particolarmente resistente ai fungicidi. La cosa preoccupante è che, secondo gli esperti, pare non possa essere controllato chimicamente. L'effetto immediato è che a Taiwan, il fungo killer  sta letteralmente devastando le colture di banane Cavendish, ma il fenomeno si sta diffonendo anche in Malesia, Cina e Indonesia. Pesanti ripercussioni anche in Australia, dove la malattia delle banane sta creando forti problemi all'industria che sottende la coltura e il commercio del frutto. Ma a rischio sarebbero anche Paesi del Medio Oriente come Libano, Giordania e dell'Africa, in particolare Mozambico. Gli esperti temono la diffusione del fungo killer perchè soprattutto nei Paesi più poveri dove la coltivazione delle banane è l'unico settore che tira l'economia, potrebbe portare a nuove crisi. Non solo, in ballo ci sono anche questioni alimentari e di nutrizione perchè insieme a riso, grano e latte, la banana è il quarto alimento di maggior consumo. I  numeri sul commercio parlano chiaro: l'export ha raggiunto i 17 milioni di tonnellate annue, principali destinatari l’Europa e gli Usa, dove in media si consumano quasi 12 chili per anno a testa. E per contrastare quella che sembra una nuova emergenza, gli studiosi stanno tentando di sviluppare varietà di banane in grado di resistere a malattie che attaccando la pianta quali la Sigatoka Nera, che risulta refrattaria ai pesticidi, ma anche alla cosidetta “malattia di Panama”. Per farlo, le nuove tecnologie consentono di ricorrere anche all'ingegneria genetica, anche se il fungo killer e le altre malattie per ora risultano “invincibili”.

COSA E' LA MALATTIA DI PANAMA. E' ritenuta dagli studiosi una epidemia che attacca le banane e che rischia di far sparire intere piantagioni. A lanciare l'allarme sono i ricercatori dell'Università di Washington secondo i quali si prospettano situazioni davvero preoccupanti: per questo hanno condotto uno studio pubblicato sulla rivista Plos Pathogens in cui si evidenzia che il responsabile della “malattia di Panama” è un fungo che esiste e colpisce ciclicamente dagli anni Cinquanta. Ma perchè è così resistente? In realtà, secondo gli esperti, tra i fattori imputabili alla “vulnerabilità” delle piante di banane, ci sarebbero i metodi di coltivazione a carattere industriale che a lungo andare, indebolirebbero le piante; oltre al fatto di puntare su colture intensive con piante molto fitte che non avrebbero possibilità di crescere correttamente e sviluppare “i loro anticorpi”. 
 
LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]