La Roma continua a soffrire e vincere. Florenzi-Perotti e la Samp va ko

08 febbraio 2016 ore 11:46, Micaela Del Monte
La Roma rosicchia punti. Lo fa a fatica ma con la terza vittoria consecutiva i giallorossi si affacciano in zona Champions mettendo pressione alle dirette rivali Fiorentina e Inter che nella 24esima giornata hanno entrambe pareggiato (1-1 contro il Bologna e 3-3 contro il Verona) e staccando di altri due punti il Milan che ha pareggiato (1-1) contro l'Udinese.

Non una prestazione entusiasmante quella che hanno proposto i ragazzi di Luciano Spalletti, ma efficace dal punto di vista del risultato. Dopo la vittoria contro il Frosinone e quella contro il Sassuolo di martedì scorso i giallorossi sembrano aver trovato continuità. Non certo nel gioco vista la sofferenza con cui si è trovata a dover fronteggiare negli ultimi minuti del match dell'Olimpico di ieri sera contro la Sampdoria di Vincenzo Montella. I blucerchiati infatti hanno "rischiato" di pareggiare più volte nel finale mettendo in difficoltà Manolas e Rudiger soprattutto con Cassano, Quagliarella e la pazzesca traversa colpita da Cassani. Il gol del 2-1 della Samp (tiro di Fernando con deviazione decisiva di Pjanic) al 12' della ripresa ha quasi smontato tutte quelle (poche) certezze che la Roma sembrava aver ritrovato con il cambio di allenatore. Da quel momento infatti i giallorossi non hanno fatto altro che ribattere i colpi della Sampdoria fino al 93', giallorossi che sono rimasti in gioco grazie anche alla prestazione di Szczesny. Il portiere polacco ha di fatto salvato la porta della sua squadra tenendo lontani i fantasmi di una rimonta a cui la Roma è abituata a soccombere nei minuti finali. Due splendide parate per l'estremo difensore romanista che ha chiuso la saracinesca in modo rilevante soprattutto sul colpo di Cassano al 42' e quello dal limite dell'area di Dodò in piena ripresa.

La Roma continua a soffrire e vincere. Florenzi-Perotti e la Samp va ko
Sembrerebbe però che nell'ultimo periodo la fortuna stia aiutando Spalletti, dopo la traversa scheggiata su rigore da Berardi nel turno infrasettimanale anche quella stampata da Cassani ha dimostrato che forse il vento a Trigoria è cambiato. E se la Roma tiene botta è sicuramente anche grazie a questo vento, e non può far altro che aumentare la fiducia nei mezzi giallorossi. 
Ma quella della "fortuna" non è l'unica nota positiva, da sottolineare ci sono senza dubbio il mercato di gennaio fatto da Walter Sabatini: El Shaarawy e Perotti hanno dimostrato di essere pienamente in sintonia con le idee del loro nuovo tecnico. Due gol il tre partite per l'italo-egiziano, che dopo la rete messa a segno contro il Sassuolo grazie all'assist di Diego Perotti ha deciso di ricambiare il favore proprio contro la Sampdoria. L'argentino infatti, dopo l'ennesima splendida prestazione che ha dimostrato nuovamente la grandissima intelligenza di questo giocatore, ha aiutato al Roma a guadagnarsi i tre punti con la bellissima rete del 2-0 assistito proprio dell'ex Milan e Monaco. Al gol è tornato anche Florenzi, tornato nel suo ruolo originale non ha tradito le aspettative di Spalletti e proprio allo scadere del 45esimo minuti del primo tempo ha messo a segno il gol dell'1-0 che ha spianato la strada ai giallorossi. 

Insomma, tanti brividi, ma alla fine la Roma porta a casa i tre punti. Spalletti però non riesce a festeggiare: al triplice fischio chiama alcuni difensori per spiegargli qualcosa, così come ha fatto con Dzeko quando dopo un contrasto perso si è fermato senza rincorrere con cattiveria il pallone. L'attaccante bosniaco continua a non riuscire a scollarsi questa negatività che lo tormenta ormai da mesi. Ora però la classifica sorride, e tutta la Roma non può che sfruttare questo momento potendo contare anche su un calendario sulla carta favorevole ai giallorossi. Carpi, Palermo e Empoli saranno le avversarie delle prossime settimane prima dello scontro diretto contro la Fiorentina. La Roma ci deve credere, ma deve anche cominciare ad avere un po' di continuità nelle prestazioni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]