Ces 2016, la tecnologia si mostra ma quali novità entreranno nelle nostre case?

08 gennaio 2016 ore 9:33, Andrea De Angelis
Il Consumer Electronic Show International 2016, la kermesse dell'elettronica di consumo che si è aperta a Las Vegas e che quest'anno dà grande rilievo alle startup, è un appuntamento ormai imperdibile per chi ama la tecnologia. Ma anche per tutti coloro i quali pur non essendo degli appassionati non disdegnano di certo, con una buona dose di sana curiosità, i nuovi prodotti che potrebbe migliorare loro la vita.  
Salute e casa: sembrano questi gli argomenti dell'anno. Da un lato numeri dispositivi indossabili per misurare la pressione del polso o monitorare la febbre ai bambini (rispettivamente Omron e TempTranq), dall'altro frigoriferi con schermo e videocamera, stampanti 3D e televisori decisamente all'avanguardia. Senza dimenticare i numerosissimi droni, compreso l'ultimo arrivato della Parrot. Insomma, ce n'è per tutti i gusti.

Ces 2016, la tecnologia si mostra ma quali novità entreranno nelle nostre case?
Per la Smart Home c'è una vera e propria invasione di gadget ed elettrodomestici connessi. Non pochi sono basati sul nuovo sistema HomeKit della Apple, che già collega sistemi di illuminazione, termostati, bollitori, tende ed elettrodomestici all'iPhone. Samsung ha presentato il suo nuovo frigorifero con uno schermo tattile da 21,5 pollici che consente di fare la spesa al supermercato (per ora solo a New York) grazie a un accordo con Mastercard. LG ha un frigo che si apre automaticamente quando una persona si avvicina grazie a un sistema di sensori. E occhio a Parrot Pot, il vaso che mantiene in salute le piante!
Non dimentichiamo poi ovviamente computer e smartphone, con una particolare attenzione posta sulla sicurezza, dopo la dimostrazione degli hacker l'anno scorso, con nuovi livelli di cyber-sercurity. Quindi le auto 'connesse' (Internet, smartphone, tablet), con i costruttori che quest'anno puntano anche su Microsoft, oltre ai sistemi Android ed Apple già presenti. E per il futuro, BMW e altri pensano già di far dialogare direttamente le auto tra loro, per 'avvertirsi' di pericoli e scambiare informazioni sulla viabilità.

Resta da chiedersi quali di queste novità entreranno nelle nostre case: serve davvero a tutti un frigorifero con schermo e videocamera? O un vaso che ci aiuta a mantenere in vita le piante? Non ci emoziona di più il vecchio frigorifero della nonna o la cura con cui questa si prende cura dei suoi fiori? Probabilmente, come spesso accade, la verità sta nel mezzo. Dunque mai ignorare ciò che la tecnologia ci propone, anzi cercare di comprenderla nel lungo periodo perché è lì che le invenzioni entrano a far parte della quotidianità (basti pensare al touch screen, fino a qualche anno fa un vezzo e ora una normalità), ma al contempo non dimenticare le sane abitudini di una volta.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]