L’Alzheimer si legge da un'analisi del sangue

08 luglio 2014 ore 12:52, Marta Moriconi
L’Alzheimer si legge da un'analisi del sangue
Lo studio arriva dalla Gran Bretagna e la notizia ha dello straordinario. L'Alzheimer, la patologia neuro-degenerativa che inficia l'esistenza di anziani e meno anziani, può essere prevista dall'analisi del sangue. Ci sono voluti trent'anni per arrivare alla scoperta, ma alla fine c'è la notizia. I ricercatori britannici del King’s College di Londra, in collaborazione con la società Proteome Sciences, ha pubblicato uno studio sull’ Alzheimer’s & Dementia journal spiegando che la colpa del male risiede in dieci proteine. Queste proteine nel sangue risulterebbero ad un'attenta analisi e sarebbero loro a mettere  a rischio il corpo del soggetto nel quale risultano. E' possibile anticipare la diagnosi di almeno dodici mesi che certo non salverebbero la vita, ma in grado di tamponarla forse. Il costo della "profezia" sanguigna si aggira intorno alle 100-300 sterline (150-430 euro). Tempo due anni e si potrà procedere per questa strada anche perché 1148 persone sono state testate, tra le quali 476 ammalati di Alzheimer, e la prova della demenza senile è stata apportata: 16 delle 26 proteine inizialmente chiamate in causa erano presenti sia negli individui ammalati. Da lì l'enigma di questa terribile malattia è stato risolto: l'87 per cento dei casi ha sviluppato l'Alzehimer entro un anno.
Ora si tratterà solo di prevenire la progressione della patologia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]