Ipsos parla chiaro secondo Manif Pour Tous: su unioni civili gli italiani hanno queste idee

08 luglio 2014 ore 15:39, Marta Moriconi
Ipsos parla chiaro secondo Manif Pour Tous: su unioni civili gli italiani hanno queste idee
E' una nota della Manif Pour Tous Italia a mettere i puntini sulle i (o i punto e a capo al posto giusto) sul
 recente sondaggio Ipsos. Affinché nessuno interpreti il risultato a proprio uso e consumo. O abuso e consumazione (per rimanere in tema). Il 78% degli intervistati si dichiara a favore di interventi che facilitino la gestione di specifici rapporti privatistici come la trasmissione dell’eredità e l’assistenza per motivi di salute. Il 60% ritiene non dovuta l’estensione del regime matrimoniale: deve rimanere la famiglia in quanto unione tra uomo e donna. Afferma l'associazione: "L’opinione di maggioranza è peraltro pienamente conforme al dettato costituzionale, così come richiamato dalla Consulta, che riconosce una diversa configurazione dei diritti dell’uomo nelle formazioni sociali – come le convivenze – ove si svolge la sua personalità (art. 2), e gli specifici diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio (art. 29)". Poi un salto nella riflessione: "Se chi si esprime contro l’abbandono del matrimonio tradizionale, non è contrario ad un’equa armonizzazione legislativa favore delle coppie di conviventi omosessuali, o comunque dello stesso sesso " è dimostrato che alla radice di questa opinione non c’è ostilità o pregiudizio". La “stepchild-adoption” sarebbe poi una forzatura del nostro parlamento. D'altronde il 71% di italiani contrari alle adozioni di minori da parte di coppie dello stesso sesso. Interventi legislativi in questo senso sarebbero dunque contrari alla democrazia. Se ancora esiste...  
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]