Calabria e Reggio, il Pd si muove, il centro-destra gira a vuoto

08 luglio 2014 ore 15:59, intelligo
Calabria e Reggio, il Pd si muove, il centro-destra gira a vuoto
Il Pd ha scelto ieri con le primarie Giuseppe Falcomatà, figlio dell'ex sindaco Italo Falcomatà, come candidato primo cittadino di Reggio Calabria, dove si voterà a novembre. Il centrodestra, invece, si trova a inseguire il centrosinistra, prigioniero delle proprie divisioni.
Il "lodo primarie" al momento fatica a decollare. I parlamentari calabresi di Forza Italia avevano chiesto la settimana scorsa un incontro a Silvio Berlusconi per discutere della questione. Per ora, però, nulla di fatto. I rapporti tra Forza Italia e Ncd restano freddi. Il primo punto è sbrogliare la matassa del voto delle Regionali. Sulla data della convocazione dei comizi elettorali regna ancora il mistero. Fino a quache settimana fa si parlava di un "election day" con le Regionali da svolgersi insieme al voto di Reggio ma pare che anche il Pd abbia poca voglia di andare a votare nel 2014. Così riprende quota l'accorpamento delle Regionali calabresi con l'altra tornata di elezioni regionali previste per il prossimo anno. Una ipotesi di cui si parla è quella che potrebbe portare ad avere un candidato di Ncd per Reggio Calabria e uno di Forza Italia per le Regionali. I prescelti potrebbero essere l'avvocato e senatore alfaniano Nico D'Ascola per Reggio e la presidente della provincia di Catanzaro di Forza Italia, Wanda Ferro per la Regione. Dentro Forza Italia c'è però chi chiede di evitare scelte che possano essere percepite come calate dall'alto e di procedere comunque alle primarie, così da "istituzionalizzare" questo criterio di selezione dei candidati.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]