Parco della Salute, Appendino apre (ma non troppo). Chiamparino "fiducioso"

08 luglio 2016 ore 9:33, Americo Mascarucci
Il primo incontro sulla realizzazione del Parco della Salute tra il presidente della Regione, Sergio Chiamparino, e la sindaca di Torino, Chiara Appendino, si è svolto ieri, 7 luglio in Municipio. Erano presenti anche l’assessore regionale alla Salute, Antonio Saitta, e gli assessori comunali Guido Montanari, Sergio Rolando e altri. 
Il Comune guidato dai 5 Stelle avrebbe ribadito di non voler far perdere alla città i 250 milioni del finanziamento.
 "Abbiamo ribadito le ragioni del nostro progetto e abbiamo  dato qualche spiegazione di politica sanitaria - ha detto al termine dell'incontro il Governatore Sergio Chiamarino - Abbiamo dato disponibilità a discutere sia distinguendo le due aree,  ex- Fiat Avio e Molinette, sia a discuterne  insieme predisponendo  un piano industriale unico". 
Il 13 luglio ci sarà un nuovo incontro della cabina di regia con Università, Politecnico e azienda sanitaria

Parco della Salute, Appendino apre (ma non troppo). Chiamparino 'fiducioso'
Chiamparino ribadisce poi l' importanza della variante urbanistica che deve fare il Comune: "Senza quella non si può chiudere il cerchio e mettere la firma definitiva con cui i 250 milioni possono essere erogati". 
Tutto dunque rinviato al 13 luglio:
"L’esito delle riflessioni di oggi si verificherà in quell'occasione - ha aggiunto Chiamparino - Lavoriamo per realizzare quello che è per me l'investimento qualitativamente e quantitativamente più importante che Torino potrà realizzare nei prossimi dieci anni e sono fiducioso che si possa attentamente riflettere su queste ragioni. C'è uno spazio non solo per la mediazione, ma perché la Città di Torino dica fino in fondo la sua anche sulle aree". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]