Nell’intestino la stanchezza cronica: dieta e altre armi anti-sindrome

08 luglio 2016 ore 16:36, intelligo
di Luciana Palmacci 

Stanchezza prolungata, febbre, dolori muscolari e articolari, mal di testa, debolezza generalizzata, sono i sintomi della sindrome da stanchezza cronica che in Italia colpisce all'incirca duecentomila persone. Dagli ultimi studi risulta non essere un disturbo psicologico, bensì avere origine nell’intestino. Lo studio svolto dalla Cornell University (Stati Uniti), pubblicato su Microbiome, identifica un’alterazione nel microbioma intestinale, l’insieme dei batteri che vivono sulle pareti intestinali, nelle persone colpite dalla sindrome. Condotto su 48 pazienti e 39 persone sane che facevano da gruppo di controllo, i ricercatori hanno identificato dei marcatori biologici della sindrome in alcuni batteri intestinali e in agenti infiammatori microbici presenti nel sangue che hanno permesso loro di diagnosticare la malattia nell’83% dei pazienti coinvolti.  I ricercatori hanno sequenziato il DNA microbico nei campioni di feci prelevati per identificare diversi tipi di batteri. 

Nell’intestino la stanchezza cronica: dieta e altre armi anti-sindrome
 
Dunque alla base della malattia non ci sarebbe una qualche forma di nevrosi ipocondriaca, o magari una forma di depressione, ma più semplicemente un’anomalia biologica, precisa e localizzata nell’intestino. “Il trattamento delle malattie funzionali come la sindrome della stanchezza cronica prevede il “riordino” dello stile di vita, con interventi su alimentazione, esercizio fisico e gestione dello stress. Questa ricerca suggerisce l’ipotesi per cui, un domani, potrebbero essere definiti interventi mirati al ripristino dell’equilibrio del microbioma intestinale per la terapia della sindrome”, ha detto la specialista Daniela Lucini, responsabile della Sezione di Medicina dell’Esercizio dell’ospedale Humanitas. 
Sul piano alimentare i consigli contro fatica e stress sono eliminare gli zuccheri raffinati, evitare i grassi saturi, disintossicarsi con frutta e verdura, bere molta acqua, preferire i super-alimenti come il miele, la frutta secca, bacche e semi, e ultima ma non ultima fare attività fisica costante.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]