iOS 10 e macOS Sierra, via alle beta pubbliche: come istallarlo dopo il backup?

08 luglio 2016 ore 16:47, intelligo
Apple ha lanciato il programma beta pubbliche dei due sistemi operativi macOS Sierra e iOS 10 , a circa un mese degli stessi alla WWDC di San Francisco. I software fino a pochi giorni fa erano riservati solo agli sviluppatori, ora sono a disposizione di chiunque li voglia provare sui propri dispositivi, anche se il loro sviluppo è ancora in corso. MacOS Sierra e iOS 10 hanno ancora diversi problemi:  i bug abbondano, i crash sono frequenti, alcune app potrebbero non funzionare e l’ottimizzazione del software non è ancora stata ultimata.  
Le beta di iOS 10 non andrebbe mai installata sui propri dispositivi principali, ossia gli iPhone e gli iPad che si usano tutti i giorni, per lavoro o per svago. 
Si consiglia di provarli solo su quei dispositivi che potete permettervi di non utilizzare per un po’ e su cui non dovete fare affidamento. Oltre alle instabilità diffuse, tipiche di queste versioni preliminari, iOS 10 consuma molta più batteria.  
Lo scopo di Apple è quello di ottenere un riscontro da parte degli utenti, che sono chiamati a segnalare bug e problemi. 
Per partecipare al programma di Beta Pubbliche di iOS 10 è necessario registrarsi sul sito beta.apple.com con il proprio Apple ID. 
iOS 10 e macOS Sierra, via alle beta pubbliche: come istallarlo dopo il backup?
La prima cosa da fare prima di installare iOS 10 Beta è il backup del dispositivo tramite iTunes, necessario per ripristinare il telefono o il tablet nel caso qualcosa andasse storto.  Precauzioni analoghe vanno prese anche per la beta di macOS Sierra. Il consiglio è di utilizzare una partizione secondaria dell’hard disk o di un disco esterno.
Per accedere all’aggiornamento bisogna installare un profilo speciale sull’iPhone o sull’iPad, che si può ottenere aprendo la pagina
beta.apple.com/profile sul dispositivo designato all’installazione.  
Completato questo passo basterà aprire le Impostazioni e poi spostarsi su Generali > Aggiornamento Software, dove si potrà avviare il download e l’installazione, che avverrà in automatico “over the air”. Le versioni successive della beta verranno segnalate come un normale aggiornamento software. 
Per l’installazione di macOS Sierra la procedura da seguire è analoga. Dopo aver effettuato l’accesso su beta.apple.com (sempre previa registrazione del proprio Apple ID) si può recuperare il redeem code per scaricare Sierra dal Mac App Store (si trova al secondo punto della guida all’installazione sul sito del Beta Program). Una volta effettuato il download si può avviare l’installazione del sistema operativo, che può avvenire anche su disco esterno. Nel caso vogliate installare Sierra direttamente sull’hard disk principale del Mac su cui lo avete scaricato è buona norma effettuare prima un backup completo con Time Machine.  
 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]