Addio al papà della chiocciolina. Ray Tomlinson era il pioniere di Internet

08 marzo 2016 ore 14:06, Andrea Barcariol
Sarà ricordato come l'uomo che ha inventato le e-mail. Ray Tomlinson è morto all'età di 74 anni, il Sydney Morning Herald ha parlato di un infarto, ma le ragioni del decesso non sono ancora state ufficialmente comunicate. Considerato tra i pionieri di Internet, è stato il primo a intuire la potenzialità dei messaggi elettronici già nel 1971 (quando Internet era ancora una rete di ricerca militare della Darpa destinata alla difesa) introdusse l'utilizzo del simbolo della chiocciola @ negli indirizzi di posta elettronica. Un'idea destinata a sconvolgere il mondo dell'informatico e non solo. Di tutte le invenzioni dell’èra digitale, la posta elettronica è la più diffusa, quella che più di ogni altra ha invaso la nostra vita facendo sparire lettere e cartoline. L’annuncio della scomparsa è stato dato alla Cnn dal suo ultimo datore di lavoro, l’azienda di elettronica e tecnologie militari Raytheon. Secondo le sue biografie Tomlinson dopo gli studi al Massachusetts Institute of Technology (Mit) stava lavorando in un’azienda di Boston quando cominciò a studiare un modo per inviare messaggi via computer che fosse al tempo stesso più facile e universale delle messaggerie elettroniche esistenti fino agli anni Settanta.

Addio al papà della chiocciolina. Ray Tomlinson era il pioniere di Internet
Tra le sue idee ci fu la “chiocciola”, il segno @ che è diventato universale per gli indirizzi email. In inglese la scelta era facile, quel segno infatti si legge “at” che è la preposizione indicativa del luogo. E’ anche l’unica preposizione disponibile sulla tastiera di un computer, come spiegò lui. Tomlinson in un’intervista a Verge nel 2012 ricordò che all’epoca della sua invenzione il mondo della messaggeria era alla preistoria: erano poco diffuse le segreterie telefoniche per cui quasi nessuno poteva “lasciare un messaggio” a chi non era disponibile per rispondere a una chiamata. L’idea di poter depositare un messaggio leggibile su un computer gli parve rivoluzionaria. E lo era. Oggi esistono nel mondo quasi 4 miliardi di indirizzi email (anche se lui ha confessato di usarla poco). Le email che rappresentano “traffico aziendale” raggiungono i 100 miliardi all’anno. Tomlison era stato inserito nel 2012 nella Internet Hall of Fame. “Un vero pioniere della tecnologia, Ray era l’uomo che ci portò l’email nei primi giorni dei computer in rete”, ha dichiarato il portavoce di Raytheon Company, dove l’uomo lavorava. “Grazie, Ray Tomlinson, per aver inventato l’email e messo in campo il segno @”, ha twittato Gmail sul suo account.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]