Domenicali si sposta di 40 km, dalla Ferrari alla Lamborghini come presidente e Ad

08 marzo 2016 ore 9:09, Andrea Barcariol
Si sposterà solo di 40 chilometri. Dopo tanti anni trascorsi a Maranello, Stefano Domenicali, ex team principal della Ferrari, oggi verrà nominato amministratore delegato e presidente della Lamborghini, la cui sede è a Sant'Agata Bolognese. "Raccolgo con grande entusiasmo questa importante eredità, con l'impegno di dare continuità ai successi ottenuti da Lamborghini sotto la guida del mio predecessore, Stephan Winkelmann", ha affermato Domenicali che si ritrova a dover ereditare un ruolo chiave per l'azienda del Toro. "Ho guidato l'Azienda per un lungo periodo, cercando di esaltarne il potenziale e di raggiungere traguardi sempre più ambiziosi" - ha dichiarato Stephan Winkelmann che lascerà in eredità l'arrivo di un nuovo modello nel 2018, un suv, la Urus che segnerà per Lamborghini l'inizio di una nuova era. Domenicali ha avviato la sua carriera in Ferrari dove è diventato direttore sportivo del team F1 nel 1998. Dal 2004 al 2007 è sua la Direzione sportiva F1; è Team principal della Scuderia Ferrari F1 nel 2008, anno della conquista del titolo costruttori. Tra il 2009 e il 2014 Domenicali ha rappresentato Ferrari nell'ambito della F.I.A. "Ho guidato l'Azienda per un lungo periodo, cercando di esaltarne il potenziale e di raggiungere traguardi sempre più ambiziosi" - le sue parole al momento dell'addio.

Domenicali si sposta di 40 km, dalla Ferrari alla Lamborghini come presidente e Ad
Dopo il corteggiamento, ora la sfida in Lamborghini che dal 2004 al 2015 ha raddoppiato le vendite e triplicato il fatturato. Anche la rete commerciale è triplicata, contando oggi su 135 concessionari in 50 paesi e il numero attuale dei dipendenti, 1.300, è praticamente raddoppiato. I modelli lanciati sotto la gestione di Winkelmann, dai derivati Gallardo alla Aventador e Huracán, insieme alle serie limitate e one-off, hanno stabilito nuovi record. "Stephan Winkelmann, nei suoi undici anni di gestione, ha fatto di Lamborghini un marchio leader tra i costruttori di supersportive a livello internazionale. Il suo successore, che vanta altrettanta esperienza nel settore, ne raccoglie i grandi risultati per proseguire con successo sullo stesso cammino", ha spiegato Rupert Stadler, Amministratore Delegato di AUDI AG e Chairman del Consiglio di Amministrazione di Automobili Lamborghini S.p.A. Un'eredità insomma di quelle pesanti per una sfida che si preannuncia non meno difficile di quelle in pista.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]