Per i Negrita nei club "anche pezzi meno conosciuti": album e tour sono controcorrente

08 marzo 2016 ore 11:08, Andrea De Angelis
"Con 9 abbiamo fatto tutto il possibile, dai palasport alle arene estive. Ora avevamo voglia di club, di rivivere i posti dove siamo nati e diventati famosi. Ma anche per motivi musicali. Nei palasport ormai si fanno show, non concerti, vai a vedere un cantante e in sostanza ti ritrovi a guardarlo in tv, sui maxischermi, c'è una regia scritta, tempi da non sgarrare. In un club è diverso: la gittata della musica è minore, puoi scatenarti, fare anche blues ad esempio, guardi in faccia meglio il pubblico, improvvisi, puoi mettere anche pezzi meno conosciuti. Tutta un'altra vita".

Così i Negrita presentano il loro nuovo tour in un'intervista rilasciata a Repubblica e parlano dell'album appena uscito, ricco di inediti e pronto a scalare la vetta delle classifiche italiane. 
"9 live&live" è il nome del loro ultimo lavoro nel quale si trattano temi spinosi. Addirittura sembra di sentire Umberto Eco quando rispondono alla domanda sul brano Quelli che non sbagliano mai: "Nasce da cose nostre personali e dallo stupore di vedere su internetqualunque cosa commentata da una massa di gente che assomiglia a uno zoo per atteggiamenti e modi e certezze granitiche. Davvero spaventoso". Insomma, niente giri di parole. Del resto lo stile è quello di sempre e quando gli viene chiesto di Ligabue la risposta è questa: "Luciano ha trovato tre minuti e mezzo di tempo libero e c'è stato, aveva bisogno di pubblicità. Seriamente, siamo amici ormai da quasi 25 anni, e ci piaceva coinvolgerlo. Quando ha visto il titolo alla Dylan c'è stato subito. E ha continuato a proporci variazioni, aggiunte, modifiche, scriveva e riscriveva la musica". Della serie: evviva il buon rock italiano di cui i Negrita sono sicuramente tra i leader indiscussi. 
Per i Negrita nei club 'anche pezzi meno conosciuti': album e tour sono controcorrente
Nel loro stile c'è anche lo stare perennemente (o quasi) in tour. "Il tempo libero è bello, ma questo lavoro se ti riesce è il più bello del mondo. Frequentarci sempre non è un problema. Certo, abbiamo le nostre regole, una specie di democrazia. Abbiamo un capitano, Pau, ma niente capi, ogni decisione è presa all'unanimità, raramente a maggioranza, ma per fortuna siamo sempre d'accordo".

Sul sito ufficiale del gruppo sarà possibile conoscere le prossime date del tour. Tra le altre da segnalare l'11 marzo a Roma, il 17 a Napoli e il primo aprile a Bologna. 
I Negrita, lo ricordiamo, sono un gruppo musicale rock italiano, formatosi all'inizio degli anni novanta a Capolona, in provincia di Arezzo. Prendono il loro nome dal brano dei The Rolling Stones Hey! Negrita.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]