J-Ax come Morgan, litiga e abbandona il ruolo di giudice. Bufera a "The Voice"

08 novembre 2015 ore 10:20, Andrea Barcariol
J-Ax come Morgan, litiga e abbandona il ruolo di giudice. Bufera a 'The Voice'
J-Ax dice addio a "The Voice", il talent canoro di Raidue. Dimissioni irrevocabili «perché si sono create situazioni non limpide da parte della produzione, che ha creato un clima poco rassicurante, al punto di pregiudicare la mia partecipazione alla nuova edizione del programma». Il cantante parla di promesse non mantenute ed è pronto a dedicarsi a tempo pieno al suo nuovo programma «Sorci verdi».

Un addio che ricorda molto quello di Morgan che dopo 7 edizioni ha lasciato X Factor (e la mancanza si sente), dopo
varie litigate e non senza polemiche con la produzione del programma. «Non mi hanno ancora pagato» - disse lo scorso maggio in un'intervista a Vanity fair, suscitando le ire dei produttori che spiegarono che la cifra era stata liquidata, parlando di un «compenso molto generoso, al di sopra del mercato».

Anche nel caso J-Ax, un po' di veleno non è mancato. «Apprendiamo con serenità la decisione di J-Ax di non rendersi disponibile per “The Voice”. Al momento, la sua presenza non era confermata e questo crea una fortunata convergenza di intenti. Ringraziamo J-Ax per aver collaborato con noi, sia lavorando a “The Voice” che lasciandolo, dandoci una spinta nella direzione del rinnovamento», dicono i produttori Tombolini e Romano di Talpa Italia. Quasi a lasciar intendere che il rapper ha giocato d'anticipo, annunciando di abbandonare il talent prima di essere mandato via, ma sono in molti a sostenere che dietro l'addio ci potrebbero essere le lusinghe di Maria De Filippi che vorrebbe portarlo ad "Amici" come coach.
Invece per "The Voice", tra i candidati a sostituirlo come giudice si parla di Nek, Mannoia e Geri Halliwell.  

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]