Addio al vecchio cognome del padre, oggi la Consulta decide

08 novembre 2016 ore 13:30, intelligo
di Antonio Gaiani

Sentenza storica per la famiglia. Sarà possibile utilizzare il cognome della madre?

Per adesso, in Italia, a differenza di molti altri stati Europei, una volta che nasce un bambino o bambina, di norma si utilizza il cognome del padre. Molti non si sono mai posti il problema ma invece ci sono moltissimi italiani che la pensano diversamente e che vorrebbero aggiungere o anche solo utilizzare il cognome della madre del nascituro.
Tutto ha inizio con una sentenza della Corte Costituzionale.
Il caso venne tirato in ballo da una coppia italo-brasiliana di Genova, che voleva registrare il proprio bambino con il doppio cognome. Il figlio in Brasile venne registrato con il cognome della madre e del padre, mentre in Italia ha soltanto il cognome del padre. La richiesta venne respinta e da qui è partito il ricorso alla Consulta.
Ricordiamo che nel 2014 la Corte europea dei diritti dell'uomo di Strasburgo aveva ammonito il nostro paese come inadempiente del rispetto dei diritti fondamentali previsti dal trattato di Lisbona, affermando il diritto delle donne di poter trasmettere il proprio cognome. Ma in Italia se ne parlava da più di 40 anni; venne anche chiamata "battaglia del cognome paterno". L'Italia rispose subito a Strasburgo, preparando un testo unico passato in Parlamento senza nessun problema. Ma è da circa 2 anni che aspetta di passare per il Senato.

Ma vediamo cosa potrà cambiare se la Corte Costituzionale si opporrà alla legge vigente.
Il testo votato in Parlamento prevede che alla nascita il figlio potrà avere il cognome del padre o della madre o i due cognomi, secondo quanto decidono insieme i genitori. La persona maggiorenne potrà aggiungere il cognome dell'altro genitore con una semplice richiesta all'anagrafe del comune di residenza. Per adesso la parola spetta alla Corte Costituzionale e la relativa sentenza, che potrebbe definire incostituzionale l'attuale prassi della nostra legge, per cui ad ogni nascituro viene dato il nome del padre, qualunque sia la volontà dei genitori.
La notizia è attesa per la fine della giornata di oggi.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]