Gb, presidi "dietologi" scrivono ai genitori: "Nel cestino mettete...."

08 novembre 2016 ore 17:50, Americo Mascarucci
"Metta a dieta suo figlio, rischia di diventare obeso".
E' guerra in Gran Bretagna fra le dirigenze scolastiche e i genitori degli alunni, a causa di una lettera che alcuni presidi avrebbero inviato alle famiglie suggerendo cosa mettere nel cestino della merenda o del pranzo per evitare il rischio obesità.
L’obesità è una delle piaghe del nuovo millennio con incidenze pesantissime sul welfare di ogni stato per gli effetti sulla salute dei cittadini poiché già il semplice sovrappeso aumenta i fattori di rischio riguardanti le malattie cardiovascolari, il diabete e il cancro, ed è all'origine di circa 3 milioni di morti premature ogni anno.
Secondo il rapporto diffuso dalle Nazioni unite e dalla Fao, l'obesità nel mondo è più che raddoppiata dal 1980. 
In Gran Bretagna, dove il problema è sentito più che in altri Paesi europei la scuola sta cercando di intervenire con lettere alla famiglia che indichino terapie, centri dimagranti e un sano regime alimentare. 
Alla scuola primaria, dove la maggior parte dei bimbi non va in mensa, molti lunch box preparati dalle mamme contengono snack e patatine, anche due o tre pacchetti per volta, anziché sandwich, frutta o verdura.
Spesso gli insegnanti se ne accorgono e segnalano la situazione al preside. 
Allora la scuola manda la lettera alle famiglie ricordando le regole alimentari fondamentali per far crescere i bambini in modo sano. 

Gb, presidi 'dietologi' scrivono ai genitori: 'Nel cestino mettete....'
Ma la comunicazione spedita a casa spesso non viene accolta in modo positivo. Molti genitori vanno su tutte le furie e rispondono con lettere molto dure ai presidi, in cui si chiede loro di non interferire con le abitudini della famiglia ma di concentrarsi sulle questioni didattiche.
Della serie: pensate ad insegnare che a far mangiare i nostri figli ci pensiamo noi.
Un atteggiamento incomprensibile e anche masochista, frutto di ignoranza o pressapochismo, dal momento che i bambini obesi hanno numerose patologie oltre a problemi respiratori e cardiaci.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]