Jobs Act, licenziamenti "economici": via il reintegro ma arriva l'indennizzo

08 ottobre 2014 ore 17:44, intelligo
Jobs Act, licenziamenti 'economici': via il reintegro ma arriva l'indennizzo
Voto di fiducia notturno. Al Senato si vota dalle 21 in poi. Intanto si conoscono i dettagli del testo governativo.
“Il governo intende modificare il regime di reintegro, così come previsto dall'articolo 18, eliminandolo per i licenziamenti economici e sostituendolo con un indennizzo economico, crescente con l'anzianità”. Lo afferma il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti a proposito del maxi-emendamento depositato dal governo. L’articolo 18 resta “per i licenziamenti discriminatori e per quelli ingiustificati di natura disciplinare particolarmente gravi, previa qualificazione specifica della fattispecie”, spiega Poletti. Intanto dalle file dei senatori-dissidenti dem non dovrebbero esserci sorprese anche se Corradino Mineo ha ventilato le dimissioni e i maldipancia restano intatti. Alla fine prevarrà l’indicazione di partito ma pare che i senatori anti-renziani depositeranno un documento. Dall’opposizione, Fi voterà contro la fiducia. Lo annuncia il consigliere politico di Berlusconi, Giovanni Toti: “Noi voteremo convintamente contro la fiducia, il Jobs Act si sta trasformando in un 'Bluff act'...”.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]