Dimissioni Marino: occhio a Causi, l'ultima spiaggia di Orfini

08 ottobre 2015, intelligo
Dimissioni Marino: occhio a Causi, l'ultima spiaggia di Orfini
Mezzogiorno di fuoco in Campidoglio. Scatta l’ora X per Ignazio Marino che voci sempre più insistenti danno intenzionato a fare il grande passo: indietro. Dimissioni? Secondo gli spifferi raccolti da Intelligonews il sindaco-medico-marziano sarebbe intenzionato a lasciare dopo la “tempesta perfetta” che lo ha auto-travolto: il caso delle spese per i viaggi isituzionali, deflagrato dopo il viaggio a Philadelphia e la polemica aerea con Papa Francesco.

COSA SUCCEDE ORA. Le voci che rimbalzano tra Palazzo Chigi e il Campidoglio parlano di dimissioni in blocco degli assessori (indiscrezione riportata anche dal Sole24Ore) accompagnate da quelle del primo cittadino. Di certo, c’è la convocazione di una giunta straordinaria – appunto a mezzogiorno – nella quale dovrebbe accadere quello che già negli ambienti del Pd si dà per certo, a cominciare dai renziani che segnalano l’insofferenza crescente del premier Renzi rispetto alla “grana” Roma con il Giubileo alle porte ma anche di chi come il commissario del Pd romano Matteo Orfini avrebbe già manifestato, di fatto,  prendendo le distanze da Marino che in questi mesi, invece, aveva sempre difeso dagli attacchi dopo Mafia Capitale e sulle criticità della macchina amministrativa.

Rumors degli ultimi minuti prima della famigerata – e attesa – conferenza stampa, darebbero per imminente il gesto di Marino che per non assistere all’imbarazzante dimissione in blocco dei suoi assessori, farebbe per primo il passo indietro presentando in quella sede le proprie dimissioni. 

COMMISSARIO SI O NO. Da diverse ore circolano tre nomi nella rosa dei possibili commissari che, se Marino si dimetterà per davvero, potrebbero prendere il timone del Campidoglio. I nomi sono quelli dell’assessore Sabella, del commissario straordinario per il Giubileo Gabrielli ma anche degli ex sindaci di Roma Veltroni e Rutelli.

L’OUTSIDER. In pista, forse un passo avanti ai nomi dei potenziali commissari chiamati a gestire la transizione del dopo-Marino, ci sarebbe anche il nome dell’attuale vicensindaco Marco Causi che dal luglio scorso ha assunto anche la delega di assessore al Bilancio. Veltroniano di ferro, è stato parlamentare dal 2008 al 2013 occupandosi in particolare di questioni finanziarie e fiscali. Dal 2001 al 2008 è stato assessore per le politiche economiche , finanziarie e di bilancio del Campidoglio sotto la consiliatura guidata da Walter Veltroni. 

LuBi

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]