Marino, Abbate impietoso e ironico: "Scomunicato. Ora cloni Mussolini"

08 ottobre 2015, Marta Moriconi
Marino, Abbate impietoso e ironico: 'Scomunicato. Ora cloni Mussolini'
 
Ignazio Marino è nell'occhio del ciclone per colpa di alcune cene su cui la Procura indaga. E già si parla di commissario per il Giubileo, di fallimento di Matteo Orfini chiamato a ridare una buona immagine all'amministrazione del Pd romano. Tutto questo mentre il sindaco di Roma resiste, resiste, resiste... Per Fulvio Abbate però, intervistato da IntelligoNews, si merita una bella doppia scomunica e serve il ritorno di Mussolini con una clonazione. 

Cosa ne pensa delle spese ingiustificate per alcune cene che sono state smentite da chi era stato chiamato in causa da Ignazio Marino? 

"Un amministratore ha il dovere della trasparenza assoluta, quindi... per quanto riguarda la smentita di Sant'Egidio, essendoci di mezzo la Chiesa cattolica, che sia scomunicato. Scomunica immediata. Per quanto riguarda invece la cena familiare, diciamo che serve un provvedimento da parte dei ristoratori italiani che lo interdica dai ristoranti. Mentre sul libro presentato e la cena con Don Damiano Modena c'è la doppia scomunica essendoci di mezzo indirettamente una figura come Carlo Maria Martini". 

Sulle giustificazioni "politicamente corrette" usate da Marino ha qualcosa da dire?

"Sono simmetriche all'avvocato che andava con due escort. I suoi compagni di partito dissero che ricercavano le puttane perché stavano lontani dalla famiglia. In questo Paese bigotto e cattolico viene sempre accampata la scusa della famiglia. Marino segue la scia". 

sull'immagine che sta offrendo la politica ha qualcosa da dire?

"Le istituzioni non sono affatto credibili. Ma Marino sta al di là delle istituzioni perché siamo alla parodia a cartoni animati della politica. Il Papa aveva già chiuso la questione. Evidentemente Marino, non so come definirlo... a Roma si dice che ha una sorta di faccia di bronzo gigantesca". 

Non è adatto alla politica? 

"Il ceto politico italiano è devastante nella sua incultura, incapacità e voglia di prendere. E' speculare ai cittadini di questo Paese. Quindi non deve lasciar perdere Marino, di fatto sparirà, ma a questo punto come la barzelletta di Pasquale dovremmo cercare di capire fino a che punto vuol arrivare, visto che non ritiene di essere Pasquale". 

Per il dopo-Marino, il vento nuovo arriverà?

"Con una battuta direi che dovrebbe essere clonato Mussolini con un pezzetto d'anca. Come lo facciamo tornare? Apriamo la tomba a Predappio e lo facciamo clonare da Marino visto che è un medico insigne. Non posso non difendere una sinistra che non c'è, non ha luogo e non esprime alcuna volontà di cambiamento". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]