Influenza, l'A/H3 fa già paura: rischiano 6mln di italiani. L'appello dei medici

08 ottobre 2016 ore 14:18, Micaela Del Monte
"Andate a vaccinarvi, l’influenza di quest’anno sarà più pesante degli anni passati". E' questo l'allarme e l'appello lanciato Chia Laguna dove si svolge il Congresso nazionale della Federazione italiana dei medici di medicina generale (Fimmg). Il nuovo virus influenzale del ceppo A/H3 è già arrivato e minaccia di mettere a letto 6 milioni di italiani.

Già a fine agosto, è stato isolato il virus in un bambino nato in Marocco e proveniente dalla Libia sbarcato in Italia su un gommone. I virus A/Hong Kong (H3N2) e B/Brisbane, isolati dall'Istituto superiore di sanità, contengono piccole mutazioni che predispongono a una maggiore circolazione dell’influenza.

Influenza, l'A/H3 fa già paura: rischiano 6mln di italiani. L'appello dei medici
La prevenzione è dunque consigliata non solo per le persone a rischio, malati, donne al secondo oppure terzo trimestre di gravidanza, bambini e anziani, ma anche alle persone sane.
Dopo anni di aumento della copertura vaccinale, secondo l’Istituto Superiore di Sanità gli italiani che si immunizzano contro l’influenza sono ormai meno del 20% e tra gli anziani la percentuale è scesa dal 70% a meno del 50%. 
Il nuovo Calendario della vita consiglia quest’anno la vaccinazione anche alle persone sane tra i 50 e i 60 anni, che a causa della mutazione del virus saranno più colpite dall'influenza. 
Vaccino consigliato dai camici bianchi anche per i bambini sani, visto che l’influenza da 0 a 4 anni colpisce 10 volte più che tra gli anziani e 8 volte di più tra i 5 e i 14 anni.

Infezioni alla vie respiratorie, con tosse e mal di gola, febbre anche alta, mal di testa e dolori alla articolazioni: questi i sintomi. Tutte cose che la passata stagione hanno fatto passare in media sei giorni a letto a chi è stato colpito all’influenza.
Secondo stime delll'Istituto superiore di sanità, ogni anno l'influenza provoca la morte di ottomila persone, soprattutto anziani, per le complicazioni, come polmonite e broncopolmonite, insorte dopo aver contratto il virus.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]