Il bimbo britannico a Praga può guarire. Ma medico teme che i genitori, testimoni di Geova...

08 settembre 2014 ore 10:32, Marta Moriconi
Il bimbo britannico a Praga può guarire. Ma medico teme che i genitori, testimoni di Geova...
La storia aveva fatto commuovere anche il premier Cameron. E oggi, finalmente, il bambino britannico affetto da tumore al cervello è arrivato a Praga.  Ashya King verrà curato con una terapia protonica nel Proton Therapy Center della capitale ceca. Prima era stato ricoverato a Malaga, dopo la decisione dei genitori di portarlo via da un ospedale inglese. Abbandonata la terapia troppo aggressiva che stava subendo, ad avviso dei genitori, proprio in Inghilterra, per Ashya il futuro è Cecoslovacco. Il direttore del policlinico Miloslav Ludvik ha annunciato che il bambino sarà inizialmente portato nel reparto di ematologia dove verranno effettuati i primi controlli. Jan Stary è il medico responsabile della equipe che se ne occuperà e ed è notizia di oggi la sua dichiarazione. Il bambino, secondo il professore, ha il 70% di possibilità di guarire e domani sarà ricoverato a medicina protonica. "L'ideale sarebbe se la terapia venisse iniziata già la prossima settimana. Tuttavia dobbiamo preliminarmente verificare che il tumore non sia in fase di sviluppo o di metastasi": ha annunciato il medico. Ma c'è ancora un ostacolo da superare: i genitori, che sono Testimoni di Geova, potrebbero rifiutare una trasfusione o "l'utilizzo di derivati ematologici durante la terapia": teme il professore. Speriamo, quindi, che il futuro del bambino sia tutto suo. In ogni senso.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]