Allegri protegge la sua Juve: "Ora inizia nostro campionato"

08 settembre 2015, Andrea De Angelis
Non lascia, ma raddoppia. Soprattutto perché per lui è la seconda stagione alla Juventus e di arrendersi non ci pensa proprio. E poi chissà, una falsa partenza potrebbe essere il preludio a una immediata, formidabile ripresa. 

Allegri protegge la sua Juve: 'Ora inizia nostro campionato'
Del resto le big lo sanno: conta arrivare primi alla fine, non a settembre o, come a volte accade, durante le amichevoli che precedono il campionato. Anche perché la Juventus non ha fallito l'unico appuntamento davvero importante di questo inizio di stagione: la finale di Supercoppa Italia contro la Lazio. Per recuperare i 4 punti che la separano dalla Roma c'è tempo, così come per riavere i vari Marchisio e Khedira. 

"La nostra stagione inizia questa settimana. Dispiace essere a zero punti ma abbiamo tutto il tempo per rifarci. Col Chievo ricomincia una seconda avventura". Così il tecnico della Juve Allegri a margine della presentazione della sua applicazione "Mr.Allegri Tactics". 

"Le assenze non pesano - ha aggiunto - pesano solo perché non abbiamo fatto punti. Attraverso le difficoltà torneremo a fare le cose per bene. Tornerà Marchisio, abbiamo i nuovi Lemina e Hernanes. Ci siamo ricompattati come squadra e abbiamo solo Khedira fuori".

"Alla Juve e nelle grandi squadre non c'è l'anno di transizione. Non si sa dove possiamo arrivare, è una squadra che si deve ricostruire, ma ci sono ampi margini di miglioramento", ha aggiunto l'allenatore ex Milan. Capace di far dimenticare subito colui che sembrava insostituibile in quel di Torino: un certo Antonio Conte. 

Allegri è convinto che ci siano anche Milan e Inter nella lotta per lo scudetto. "Le milanesi hanno tutte le qualità per lottare per il titolo. Siamo solo all'inizio ma stanno dimostrando di avere fatto ottimo mercato. Possono lottare con noi e Roma per il titolo".


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]