"Ritiro a oltranza": De Laurentiis punisce il Napoli

09 aprile 2015, Andrea De Angelis
Fuori dalla Champions League in estate, fuori dalla lotta scudetto già prima di Natale, lontani da un posto per la prossima Champions League ed eliminati anche dalla Coppa Italia. 

'Ritiro a oltranza': De Laurentiis punisce il Napoli
Con un simile ruolino di marcia era facile immaginare che il presidente del Napoli prendesse una decisione forte. In molti pensavano alla testa di Benitez sul piatto, ma per ora l'allenatore di fama mondiale rimane al suo posto. 
Nel mirino sono finiti invece, come a onor del vero raramente accade, i giocatori. 

"Tutti in ritiro a oltranza", ha detto De Laurentiis. Queste le parole riportate da Il Corriere della Sera: ""Ho deciso che da domani e fino alla fine della stagione se non si cambia rotta la squadra starà in ritiro. Si deve cambiare registro e avere rispetto per i tifosi e la società. Questa è una decisione mia".

'Ritiro a oltranza': De Laurentiis punisce il Napoli
Dopo la sconfitta interna con la Lazio ha parlato ovviamente anche Benitez: "Arrivare in semifinale di Coppa Italia e ai quarti di Europa League non significa non aver fatto bene, gli episodi delle ultime partite li abbiamo visti tutti, siamo dispiaciuti al 100%. Non si può dire che la stagione è insufficiente: la squadra ha creato tantissimo".

Se la prende dunque con la dea bendata l'allenatore, ma questa volta il ciak non è per il film "Colpi di fortuna" dove anche Hamsik fu protagonista (con Luca e Paolo) di una scena (insieme, tra gli altri, ad Insigne e l'ormai ex Reina), ma per un ritiro ad oltranza figlio di una crisi che, sfortuna a parte, è sotto gli occhi di tutti. Anche di Benitez. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]