Strage Milano, Tofalo (Copasir): "Non c'è sicurezza nemmeno nei Tribunali"

09 aprile 2015, Marta Moriconi
Strage Milano, Tofalo (Copasir): 'Non c'è sicurezza nemmeno nei Tribunali'
A Palazzo di Giustizia di Milano, in mattinata, un uomo imputato per bancarotta ha esploso colpi di arma da fuoco uccidendo tre persone (queste al momento le notizie) e ferendone altre. Abbiamo intercettato il pentastellato e membro del Copasir Angelo Tofalo, per parlare con lui di sicurezza nei Tribunale. Ecco quanto ci ha riferito. 

Come commenta quanto accaduto al Palazzo di Giustizia a Milano. Come è potuto accadere che un uomo entrasse con la pistola?

"Le notizie si stanno rincorrendo velocemente... si parla di tre morti, tra cui un giudice fallimentare, e due feriti di cui uno grave nel Palazzo di Giustizia di Milano. Secondo quanto visto dalle testate on-line il colpevole ha cominciato a sparare subito dopo che il suo avvocato ha annunciato alla Corte che avrebbe rinunciato al mandato. Sappiamo che il Tribunale di Milano è dotato di metal detector, così come dovrebbero esserne dotati tutti i tribunali e chi entra, ad eccezione del personale dei magistrati e degli avvocati, viene sottoposto a controlli.
Non mi spiego come sia potuto accadere ciò. Spero venga fatta quanto prima luce sulla vicenda. È stato violato un Tribunale, luogo simbolo di giustizia! Se nemmeno in un tribunale viene garantita la sicurezza vuol dire che c'è qualcosa che non va! D'altronde questa è l'evidenza del fallimento totalmente della politica sul fronte sicurezza!"

Si lamenta la presenza di guardie giurate al posto di Carabinieri. La sicurezza nei Tribunali c'è o no Tofalo? C'è un problema? 

"Oggi abbiamo avuto l'evidenza che non c'è sicurezza nemmeno nei Tribunali! Assurdo pensare che un giudice, un magistrato, un avvocato, una persona onesta debba lavorare per la giustizia e trovarsi in situazioni del genere, ma in che Paese viviamo? Che Paese hanno creato?" 

Alfano e il Comitato di Sicurezza in corso in Prefettura. Ha un suggerimento da dargli? 

"Non voglio dare suggerimenti a nessuno ma ripeto, la politica ha fallito sul tema sicurezza. Parliamo di un qualcosa di "immateriale", di "intangibile" ma la cui mancanza porta a perdite di vite umane ed economiche inestimabili. La politica ha il compito di accrescere la "Cultura della Sicurezza" del proprio Paese".


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]