Strage Milano, "Tribunali trincea del disagio sociale" per l'Avvocatura

09 aprile 2015, intelligo
Strage Milano, 'Tribunali trincea del disagio sociale' per l'Avvocatura
E' Mirella Casiello
, presidente dell'Organismo unitario dell'Avvocatura, a dire quello che la rete, di fatto, già sta commentando. ''Il tragico episodio di Milano - dice - dimostra come i tribunali, che da sempre sono la 'prima linea' della lotta alla criminalità, siano diventati anche la trincea simbolica del disagio sociale e, in alcuni casi, della follia assassina. Le conseguenze di questa grave situazione ricadono sugli avvocati e i magistrati e sul concetto stesso di giustizia nel nostro Paese''. E' quanto sottolinea in una nota 

Da qui il problema dei controlli: ''Rimane, comunque, alta la preoccupazione per il nodo sicurezza in un tribunale importante come quello milanese - aggiunge - Abbiamo, infine, rivolto la nostra solidarietà oltre che a tutti i familiari delle vittime della strage, anche al presidente dell'ordine forense meneghino, Remo Danovi e al presidente facente funzioni del Tribunale di Milano''. 

Poi è il vicepresidente dell'Oua, Pietro Faranda, ad esprimere ''grande dolore per le vittime di questa strage: il giudice Ferdinando Ciampi, il collega, avvocato Lorenzo Alberto Claris Appiani, e gli altri quattro cittadini coinvolti, di cui due in ospedale in gravissime condizioni" chiedendo anche che questo "giorno terribile faccia riflettere tutti". 

(m.m.)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]