Augello (Ncd): «Ora il patto Letta-Alfano-Renzi. Berlusconi? Vuole tornare al Governo...»

09 dicembre 2013 ore 14:19, Andrea De Angelis
Augello (Ncd): «Ora il patto Letta-Alfano-Renzi. Berlusconi? Vuole tornare al Governo...»
«
Renzi vicino a Berlusconi? Se si fa cadere il Governo si voterà con il proporzionale puro, e questo francamente non lo auguro a nessuno». Così Andrea Augello commenta su IntelligoNews la possibilità che cresca, all'indomani delle primarie del Pd,  il fronte contrario al Governo Letta. Per l'esponente del Nuovo Centrodestra la priorità sono le riforme: «In un anno si può fare ciò di cui il Paese ha bisogno, poi si andrà alle urne: credo che Renzi, Letta e Alfano debbano concludere questo patto». Il senatore ex Pdl lancia una frecciatina a Berlusconi: «Ha capito che non aveva senso uscire oggi dall'Esecutivo visto che chieda ad altri di entrare in un Governo di scopo...». Dopo le primarie del Pd, il governo Letta è rafforzato? «Quello che sta accadendo era largamente prevedibile,  ed è una la ragione per cui avevamo fatto presente a Berlusconi che non aveva senso uscire dal Governo. Cosa che oggi ha presente anche lui, visto che chiede ad altri di entrare in un Governo di scopo... Una larga vittoria di Renzi era facilmente prevedibile, come lo era la bocciatura del Porcellum da parte della Corte».
Augello (Ncd): «Ora il patto Letta-Alfano-Renzi. Berlusconi? Vuole tornare al Governo...»
Augello (Ncd): «Ora il patto Letta-Alfano-Renzi. Berlusconi? Vuole tornare al Governo...»
Due milioni e mezzo di persone hanno votato alle primarie dei democratici, e sono molte di più quelle che chiedono al Parlamento di cambiare la legge elettorale. Un appuntamento a cui la politica non può mancare?
«Credo che sarà il Parlamento a cambiare questa legge elettorale, e ricordo la manifestazione che facemmo già nel 2011 quando sostanzialmente sollevammo gli stessi problemi poi evidenziati dalla Corte. Attenzione: il problema non è solo cambiare una legge, ma garantire governabilità al Paese. A nessuno sfugge che si debba mettere mano alla Costituzione, perché solo questa può risolvere il problema che ci sia un vincitore in uno scenario dove ormai i poli sono tre... Per avere, ad esempio, una sola Camera dove si chiede la fiducia ed un Senato che ha compiti diversi, è evidente che si deve mettere mano alla Carta».
Augello (Ncd): «Ora il patto Letta-Alfano-Renzi. Berlusconi? Vuole tornare al Governo...»
A quando il primo vertice tra Letta, Alfano e Renzi? Sembra che nel breve periodo il futuro dell'Italia sia in mano loro...
«Dipenderà molto da loro se il futuro dell'Italia sarà o meno nelle loro mani. Credo che debbano concludere un patto che dia luogo ad un Governo di scopo che duri un anno per ottenere questi risultati: la riforma costituzionale che garantisca governabilità al Paese, una riforma elettorale, un intervento serio sui tagli alla spesa, sgravi fiscali sul lavoro, un coinvolgimento dell'Europa sui problemi dell'immigrazione nel Mediteranneo. Una volta fatto tutto questo si potrà andare a votare». Non c'è il rischio che Renzi si avvicini più a Berlusconi che ad Alfano, o è fantapolitica? «Non so se sia fantapolitica, di certo se si fa cadere il Governo si voterà con il proporzionale puro, e questo francamente non lo auguro a nessuno, sia esso Berlusconi, Alfano o Renzi». Quando Renzi parla di "sacro bipolarismo", non rischia, e voi con lui, di sottovalutare ancora una volta il peso specifico del MoVimento 5 Stelle? «Si può parlare di bipolarismo pur avendo un terzo incomodo. Partiti populisti ci sono in tanti Paesi bipolari, basti pensare ad Inghilterra e Francia. Un sistema è bipolare non quando esclude altri poli, ma quando gioca la partita decisionale tra due forze principali». Qual è il profilo dell'elettore del Ncd, all'indomani della prima Convention? «Abbiamo promesso al nostro elettorato di fare le riforme necessarie al Paese da qui ad un anno, per poi andare alle urne. Il messaggio è stato compreso benissimo viste le persone che da tutta Italia sono partite per una manifestazione che ha visto oltre diecimila partecipanti...».      
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]