Kieran ora può ridere con le labbra fino alle orecchie (impiantate)

09 giugno 2015, Marta Moriconi
Kieran ora può ridere con le labbra fino alle orecchie (impiantate)
Questo bambino inglese durante i primi anni di vita soffriva non tanto per essere nato senza padiglioni auricolari, ma per non poter rapportarsi agli altri bambino alla pari. Se c'era il sole, lui gli occhiali non poteva metterli. E non poteva esplorare i fondali neanche della piscina con gli occhialetti che si indossano per non far bruciare gli occhi. Poi la svolta.

L'"installazione" di padiglioni auricolari collocati nella loro sede naturale e il rimedio alla sua rara patologia, la “microzia” e anche bilaterale.

Non si tratta di un'anomalia solo estetica ovviamente, ma anche funzionale. Grazie a una serie di interventi chirurgici finalmente  Kieran Sorkin ha le orecchie. 

Ha coronato il suo sogno a nove anni cancellando per sempre quelle micro-escrescenze ai lati della testa.  Ci hanno pensato i chirurghi del Great Ormond Street Hospital di Londra a dargli un paio di orecchie, ma non c'è stato un trapianto. 

Tutto è avvenuto tramite la tecnica del prelievo di cartilagine dalle costole e di tessuto di cuoio capelluto. Così come in un puzzle, è stato ricostruito lo scheletro delle orecchie. Ora con la cartilagine impiantata ha padiglioni auricolari del tutto simili ai nostri. 

Ed è finalmente felice. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]