Prof dà i compiti per le vacanze: "Evitate persone che vi rendono negativi" e non solo...

09 giugno 2015, Marta Moriconi
Prof dà i compiti per le vacanze: 'Evitate persone che vi rendono negativi' e non solo...
"Al mattino, qualche volta, andate a camminare sulla riva del mare in totale solitudine: guardate come vi si riflette il sole e, pensando alle cose che più amate nella vita, sentitevi felici".


Ma per il prof. Cesare Catà, insegnante al Liceo delle Scienze Umane "Don Bosco" di Fermo, è solo uno dei 7 consigli che ha dato ai suoi alunni parlando di compiti delle vacanze. Per l’estate i giovani devono rientrare in contatto con se stessi, prima ancora che con la cultura? Parrebbe di sì. 

Latino e grammatica addio, e soprattutto basta libri delle vacanze e assegnazione dei compiti in aula. Basta Facebook e con migliaia di condivisioni si può aiutare la propria classe e anche quelle altrui. 

L'idea piace, soprattutto agli studenti, che stanno leggendo con piacere questi consigli:

1. 
Al mattino, qualche volta, andate a camminare sulla riva del mare in totale solitudine: guardate come vi si riflette il sole e, pensando alle cose che più amate nella vita, sentitevi felici.

2, Cercate di usare tutti i nuovi termini imparati insieme quest'anno: più cose potete dire, più cose potete pensare; e più cose potete pensare, più siete liberi

3. Leggete, quanto più potete. Ma non perché dovete. Leggete perché l'estate vi ispira avventure e sogni, e leggendo vi sentite simili a rondini in volo. Leggete perché è la migliore forma di rivolta che avete (per consigli di lettura, chiedere a me).

4. Evitate tutte le cose, le situazioni e le persone che vi rendono negativi o vuoti: cercate situazioni stimolanti e la compagnia di amici che vi arricchiscono, vi comprendono e vi apprezzano per quello che siete. 

5. Se vi sentite tristi o spaventati, non vi preoccupate: l'estate, come tutte le cose meravigliose, mette in subbuglio l'anima. Provate a scrivere un diario per raccontare il vostro stato (a settembre, se vi va, ne leggeremo insieme) 

6. Ballate. Senza vergogna. In pista sotto cassa, o in camera vostra. L'estate è una danza, ed è sciocco non farne parte. 

7. Almeno una volta, andate a vedere l'alba. Restate in silenzio e respirate. Chiudete gli occhi, grati.“

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]