Il cuore batte bene con la dieta mediterranea

09 giugno 2015, Marta Moriconi
Il cuore batte bene con la dieta mediterranea
La dieta mediterranea fa bene al corpo, ma non solo perché lo snellisce e aiuta le notti di sesso. 

La realtà, che è frutto di una nuova scoperta, effettuata dalla Harokopio University di Atene e presentata al Congresso dell'American College of Cardiology di San Diego, è un'altra: il cuore ne trae giovamento.

In numeri si riduce della metà (47%) il rischio di malattie cardiache se calcolato nel lungo periodo. 

Il periodo monitorato va dal 2001 al 2012 e riguarda oltre 2.500 soggetti tra i 18 e gli 89 anni.

Queste persone sono "cresciute" o invecchiate a base di verdura, cereali, frutti secchi e frutta fresca, proteine vegetali, pesce e olio d’oliva. 

Per Ekavi Georgousopoulou, coordinatore del progetto, "la ricerca mostra che la dieta mediterranea è utile per tutti i tipi di persone, di entrambi i sessi, di tutte le età e con condizioni di salute buone e meno buone".

E i numeri sono da record, perché diminuire del 47% il rischio di malattie cardiache non è cosa da poco, e se a farlo non sono farmaci ingeriti, ma cibo sano con cui alimentarsi quotidianamente, è chiaro che è sensazionale pensare e ora anche procedere a cure che si basano solo su un altro approccio "digestivo".

Rimangono comunque i fattori di rischio che sono familiari (magari si produce già da soli il colesterolo cattivo), legati all'obesità o meno, al "classico" fumo, o all'ipertensione che spesso sopraggiunge nel bel mezzo del cammin di nostra vita. Ma la perdita di peso con dieta mediterranea, fa bene in tutti i casi, anche se si è diabetici e se si è a rischio, perché è capace di frenare la malattia. 

Con una pressione arteriosa più bassa, un colesterolo sotto controllo, lo stop al fumo e il cibo "mediterraneo" vincere in salute si può.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]