Milan sedotto e abbandonato: dopo Ancelotti anche Dani Alves

09 giugno 2015, Andrea De Angelis
Se la storia con Pippo Inzaghi è stata sì tormentata, ma almeno lunga un anno, quella con Ancelotti prima e Dani Alves poi è durata poco, anzi pochissimo. Appena qualche giorno. 

Milan sedotto e abbandonato: dopo Ancelotti anche Dani Alves
Se la Juventus è "la vecchia signora", il Milan appare come una giovane prima sedotta e poi abbandonata. 

Si moltiplicano le delusioni per i tifosi rossoneri che dopo aver vissuto una stagione a dir poco deludente (fallito anche l'obiettivo minimo della qualificazione in Europa League) vedono svanire anche i sogni di calciomercato.

Il ritorno di Ancelotti a un certo punto sembrava cosa fatta, ma poi niente da fare: il Carlo nazionale si fermerà per un anno. Poi si vedrà. 

Pronti, via: Mihajlovic appena arrivato ordina di portare a Milanello alcuni dei giocatori allenati a Genova (da Okaka a Soriano) e il tempo dirà chi e quando arriverà.

Il vero sogno nel cassetto è però quello di vedere in maglia rossonera il neo campione d'Europa Dani Alves, difensore trentaduenne di grande esperienza (e fama) internazionale. L'affare sembrava possibile anche per i rapporti complicati tra il giocatore e la dirigenza, con la stampa spagnola quasi certa dell'addio.

Poi, improvvisa, è scoppiata la pace: rinnovo biennale e matrimonio prolungato fino al 2017 quando forse arriverà il ritiro. Anche la Roma era sulle sue tracce, vista la presenza a Trigoria di un altro simbolo del Brasile come Maicon. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]