Scuola, e fortuna che non era incisivo: così Mauro (Gal) manda sotto Renzi

09 giugno 2015, intelligo
Scuola, e fortuna che non era incisivo: così Mauro (Gal) manda sotto Renzi
Ieri Renzi ha aperto ai ritocchi sulla Buona Scuola. Oggi il suo governo è andato sotto al Senato, in Commissione Affari costituzionali del Senato. 

I senatori erano chiamati a votare il parere di costituzionalità sul disegno di legge. La votazione, alla quale ha preso parte anche la presidente della Commissione, la dem Anna Finocchiaro, è finita con dieci sì e dieci no, quindi il parere finale è negativo. Il tutto “con il mio voto decisivo” anticipa il senatore Mario Mauro dei Popolari per l’Italia Mario Mauro, che fino alla settimana scorsa era seduto nei banchi della maggioranza di governo. 

Poi lo strappo con Renzi e il passaggio sui banchi del gruppo Grandi Autonomie e Libertà (Gal). L’ex ministro della Difesa nel governo Letta spiega che “il testo di legge è scritto male e quindi propongo di fermarsi tutti a riflette e di scriverla meglio”. Messaggio chiaro indirizzato a Renzi convinto che l’addio di Mauro alla maggioranza non avrebbe provato scossoni o problemi per l’esecutivo. Detto, fatto.

LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]