Stati Uniti spiano da decenni la Germania, compresa la Merkel

09 luglio 2015, intelligo
L'intelligence statunitense ha spiato per decenni la cancelleria tedesca. 

Stati Uniti spiano da decenni la Germania, compresa la Merkel
È la rivelazione straordinaria che emerge da alcuni documenti che saranno pubblicati sulla piattaforma di Wikileaks, visionate in anteprima in Germania dal quotidiano Sueddeutsche Zeitung e dalle emittenti televisive NDR e WDR

Oltre alla cancelliera Angela Merkel, anche i predecessori Gerhard Schroeder e Helmut Kohl sono stati spiati dai servizi Usa.

L'organizzazione di Julian Assange ha pubblicato un totale di 56 numeri telefoni spiati dalla Nsa, dei quali circa una ventina appartengono ai più stretti collaboratori della Merkel. Tra i documenti resi pubblici oggi, afferma Wikileaks, sono compresi tre rapporti della Nsa basati su intercettazioni. Il primo risale al 2009 e descrive nel dettaglio le opinioni espresse nel febbraio di quell'anno dalla cancelliera Merkel riguardo alla crisi finanziaria internazionale.

Il secondo rapporto si basa sulle comunicazioni tra la Merkel e il principe ereditario degli Emirati Arabi Uniti, Shaykh Muhammad bin Zayid al-Nuhayyan, avvenute nel marzo del 2009. Nell'intercettazione, i due leader si scambiano opinioni sul messaggio video registrato a Capodanno dal presidente Usa Barack Obama e rivolto al popolo iraniano. Infine, il terzo rapporto top secret pubblicato da Wikileaks, si basa sulle intercettazioni delle comunicazioni tra la cancelliera Merkel e due dei suoi principali consiglieri, Helge Hassold e Albrecht Morgenstern il 28 agosto del 2011. L'argomemento è l'Efsf, il Fondo europeo di stabilità finanziaria.


   
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]