Star Wars, ora Han Solo avrà il volto di Alden Ehrenreich. E Harrison Ford?

09 maggio 2016 ore 8:35, Andrea De Angelis
Qualcuno avrà fatto un balzo sulla sedia. Altri si staranno chiedendo come pronunciare questo nome che, rispetto a Ford, è oggettivamente più complicato. Di certo la notizia farà discutere, ma non troppo chi ama Star Wars. Gli appassionati sanno infatti che si tratta comunque di una eredità per certi versi prevista e, soprattutto (dicono), che la saga sopravviverà ai passaggi di testimone.

In uscita nel 2018, un anno dopo l'arrivo nelle sale dell'Episodio VIII, il secondo spin-off di Star Wars vedrà Alden Ehrenreich nei panni del giovane Han Solo. Il film, ambientato prima degli eventi di Una nuova speranza, seguirà le gesta del contrabbandiere in erba, contribuendo così ad approfondire uno dei personaggi più importanti e amati dell'universo cinematografico di Guerre Stellari.
Per quanto il nome di Alden Ehrenreich non dirà molto alla maggior parte degli appassionati di cinema, in realtà questo giovane attore nato a Los Angeles nel 1989 ha già avuto modo di mettersi in luce. Lo abbiamo infatti già visto in due produzioni di qualità come Blue Jasmine di Woody Allen e, più di recente, Ave, Cesare! dei fratelli Coen, in cui interpretava il personaggio di Hobie Doyle.
Il prossimo spin off di Star Wars sarà diretto per Lucasfilm da Phil Lord e Christopher Miller, il duo già alla regia di The Lego Movie e Piovono polpette. La sceneggiatura sarà di Lawrence Kasdan - lo stesso che ha scritto Star Wars: Il risveglio della Forza - e suo figlio Jon Kasdan.

Star Wars, ora Han Solo avrà il volto di Alden Ehrenreich. E Harrison Ford?
A dare la notizia è la rivista 'The Wrap'. Ehrenreich eredita dunque il ruolo che ha fatto diventare una star Harrison Ford, che ha incarnato l'eroe dello spazio nella trilogia originale di Star Wars di George Lucas.
Stiamo parlando di uno degli attori più noti e amati del pianeta. Eppure è anche uno di quelli, seppur famosi, a non aver mai vinto un Oscar, ma lui non sembra impensierito da questo: "A chi nella carriera poi capita di avere due ruoli così iconici? Sono appagato e soddisfatto così, questi film mi hanno permesso di vivere la mia vita liberamente e di affrontarla con serenità", ha detto di recente nel commentare i personaggi di Han Solo e Indiana Jones, quelli che più di tutti gli hanno permesso di costruire una carriera straordinaria.
La notizia che è giunta un paio di mesi fa su Harrison Ford allora commuove, emoziona. Non è una novità, ma il gesto (l'ennesimo) compiuto dall'attore fa riflettere. E sperare chi, come lui, porta avanti simili battaglie. "Vedere uno dei tuoi cari soffrire di questa malattia è devastante", aveva detto Harrison Ford raccontando di Georgia, la figlia 25enne che sin da piccola aveva avuto delle crisi epilettiche. Una malattia correttamente diagnosticata solo dopo tanti anni, sembra quando la ragazza si trovava per un periodo di studi a Londra. Adesso, per aiutare a trovare una vera cura per lei e tutti gli altri che soffrono di epilessia, Ford ha deciso di mettere in vendita la giacca di pelle indossata per vestire i panni di Han Solo in "Star Wars, il risveglio della forza". 
Harrison Ford mette all'asta la giacca di Star Wars per salvare (non solo) la figlia. Il ricavato andrà interamente devoluto al NYU Langone Medical Center e al dottor Orrin Devinsky, che ha preso in cura la figlia dell’attore. "Grazie a quelle terapie Georgia non ha più una crisi epilettica da otto anni", ha raccontato il divo hollywoodiano. Il suo è dunque un modo di salvare nuovamente la figlia. Questa volta spostando il mirino verso altre situazioni simili, magari verso giovani che non hanno gli stessi mezzi economici di una Ford. 
 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]