Jihadisti fra i migranti? L'Ue non nega più e manda l'antiterrorismo negli hotspot

09 maggio 2016 ore 18:31, Adriano Scianca
Torna a far discutere il possibile legame – spesso negato in ossequio al politicamente corretto – fra immigrazione e terrorismo. Emerge infatti che l'Unione europea ha cominciato a inviare agenti antiterrorismo in vari hotspot in Italia e Grecia con l'obiettivo di identificare, e se necessario neutralizzare, combattenti jihadisti. L'operazione, coordinata dal Centro europeo contro il Terrorismo (Ectc) istituito dall'Ue all'inizio dell'anno, raggiungerà la piena operatività dopo l'estate, coinvolgendo decine di agenti. 

Jihadisti fra i migranti? L'Ue non nega più e manda l'antiterrorismo negli hotspot
Ad annunciarlo è stato il colonnello Manuel Navarrete, il direttore dell'Ectc, in un'intervista al quotidiano spagnolo El Pais. Navarrete, un colonnello della Guardia Civil, è un veterano della lotta contro l’Eta e il terrorismo separatista basco, ed ha una grossa esperienza di lotta contro il terrorismo in Africa, in particolare in Africa del nord. I specialisti di Europol, i cosiddetti “guest officers”, hanno come obiettivo aiutare le autorità dei due paesi “a identificare i possibili terroristi, persone che avendo l'opportunità di sfruttare questo flusso di migliaia di rifugiati possono nascondersi tra di loro ed entrare in Europa. Il rischio esiste ed è un nuovo concetto che stiamo sviluppando”. Per Navarrete “è fondamentale smantellare le reti di immigrazione illegale, che possono, a qualsiasi prezzo, far entrare i terroristi. Lottando contro le reti di immigrazione irregolare partecipiamo alla guerra contro il traffico di essere umani e tocchiamo anche il tema della sicurezza, così importante per tutti”. 

La minaccia sarebbe più forte adesso, con “la decisione dello Stato Islamico di inviare terroristi dalla Siria e dall’Iraq per colpire in Europa. Il coordinamento con Frontex, (l’agenzia che gestisce le frontiere esterne dell’Ue) è fondamentale”.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]