E' scattata la pace tra Microsoft e Linux: con SQL Server 2016 cambia "versione"

09 marzo 2016 ore 17:06, Andrea Barcariol
L'accordo dopo la tempesta degli anni scorsi. Microsoft e Linux hanno fatto ufficialmente pace. Sono lontanissimi i tempi (2001) in cui Steve Ballmer, ex Ad di Microsoft, criticava pesantemente Linux ("E' un cancro che si attacca, nel senso della proprietà intellettuale, a tutto ciò che tocca"), a distanza di 15 anni, con un post pubblicato sul proprio blog ufficiale, il colosso di Redmond ha annunciato l'arrivo del suo database Server SQL Server per i sistemi Linux. Le due aziende si sono dichiarate entusiaste del progetto che offrirà ai clienti una maggior libertà di scelta, da un lato e nuove possibilità per lo sviluppo di applicazioni, dall'altro. Su Linux, SQL Server sarà rilasciato a metà del 2017 (secondo gli analisti nel 2014 ha generato un fatturato superiore a 7 miliardi di dollari), un passo importante per Microsoft, che segue gli annunci fatti recentemente a favore dell'open source dal Ceo Satya Nadella. Scott Guthrie, numero uno della cloud e Enterprise Group di Microsoft, ha dichiarato che che la versione per Linux di SQL Server è da tempo disponibile per test in fase beta per i clienti. Uno dei primi tester è stato il team di Formula 1 della Renault. L'analista Merv Adrian di Gartner ritiene la mossa di Microsoft un segnale importante per Oracle: "E una minaccia significativa che prima non c'era", ma non c'è solo Oracle nel mirino di Redmond, ma anche Ibm e Sap.

E' scattata la pace tra Microsoft e Linux: con SQL Server 2016 cambia 'versione'
L'arrivo di SQL Server su Linux potrebbe invogliare le aziende ad adottare questa piattaforma visto che le società potranno ammortizzare maggiormente i costi in quanto non dovranno più adottare per forza un sistema operativo server di Windows con un ulteriore aggravio di costi. All'interno del post, Microsoft ha particolarmente evidenziato le funzioni di crittografia integrate, le prestazioni migliorate e anche la Business Intelligence presente su dispositivi mobili basati sui sistemi operativi Android, iOS e Windows Phone. Tra le principali novità di Sql Server 2016, che verranno analizzate più in dettaglio dai manager di Redmond a partire da oggi, giorno in cui si inaugura la conferenza Data Driven di New York, si trovano nuovi algoritmi crittografici e il supporto per i database in-memory, con un aumento dichiarato delle performance fino a cento volte. .
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]