AC/DC tournée mondiale "arrivederci": Brian Johnson deve curarsi o perderà l'udito

09 marzo 2016 ore 10:32, Marta Moriconi
Sembra la legge del contrappasso. Per un cantante rischiare di perdere l'udito è davvero doloroso, e per non peggiorare il problema che lo affligge e che lo potrebbe far diventare sordo, la rockstar della storica band australiana AC/DC, Brian Johnson, ha deciso di fermarsi. Addio dunque alle ultime dieci date americane del tour. Ha girato il mondo finora con “Rock or Bust” ma le sue orecchie non ce la fanno più. L'annuncio lo ha fatto sul suo sito web spiegando le indicazioni mediche ricevute e la necessità di smettere subito di esibirsi dal vivo per non rischiare di perdere completamente l’udito. 
Via la data di giovedì 10 marzo al Atlanta fino a quella del 4 aprile a New York, ma non è un addio. Un
AC/DC tournée mondiale 'arrivederci': Brian Johnson deve curarsi o perderà l'udito
arrivederci, al 2016
. Ma l'Italia? Per ora nessuna comunicazione ufficiale eppure saranno 12 le date in programma in Europa, Italia esclusa, fra il 7 maggio e il 12 giugno. 

Problemi di salute poi affliggono anche l’ex bassista dei Rolling Stones, Bill Wyman, che abbandonò il gruppo nel 1996 quando fondò i Bill Wyman's Rhythm Kings. Per lui si tratta di combattere un tumore alla prostata, ma diagnosticato in fase iniziale, come ha annunciato il portavoce. A stargli vicino la sua terza moglie Suzanne Accosta sposata dopo Mandy Smith la sposa 18enne che fece scalpore, anche perché stavano insieme da quando lei era 14enne. 
Una perdita comunque anche per i Rolling Stones perché nel 2012, decise di risuonare con loro all'O2 Arena di Londra, per il 50esimo anniversario della band. E chissà che non sarebbe riaccaduto. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]