Addio a Paolo Bianco, lo scienziato che smascherò il metodo Stamina: VIDEO

09 novembre 2015 ore 7:25, Andrea De Angelis
Addio a Paolo Bianco, lo scienziato che smascherò il metodo Stamina: VIDEO
È morto sabato sera all’età di 60 anni Paolo Bianco, direttore del Laboratorio di cellule staminali dell’università Sapienza di Roma, fra i massimi esperti del settore e tra gli scienziati in prima linea nel caso Stamina.
I suoi colleghi amano ricordare, ieri come oggi, quello che era il suo motto, vero e proprio testamento scientifico che resterà per sempre. Amava ripetere infatti che «la scienza procede lentamente ma con la sicurezza di risultati tangibili e a volte spettacolari». Una sorta di monito a chi, nel XXI secolo, fa della fretta e del mancato rigore un biasimevole inno alla vita.

«La scomparsa del professore Paolo Bianco - commenta il ministro della Salute Beatrice Lorenzin - rappresenta una grande perdita per la medicina. Lascia un patrimonio di esperienza e conoscenza di cui gli saremo sempre grati. Oggi prevale il dolore per la perdita umana, e desidero esprimere il mio cordoglio e quello di tutta la sanità pubblica, alla sua famiglia. Ricorderemo la sua abnegazione nel ricondurre ogni dibattito all’interno della scienza, la sua disponibilità al confronto, la sua umanità verso i pazienti. L’Italia oggi piange la scomparsa di un uomo di grandissimo talento che mancherà molto alla scienza di tutto il mondo». Lo stesso ministro ha voluto ricordare il suddetto motto nell'esprimere il cordoglio per la scomparsa.

Bianco, insieme ai nomi più illustri della ricerca nazionale, lottò assiduamente contro la diffusione del «metodo» proposto da Davide Vannoni, per affermare le ragioni della medicina basata sull’evidenza. Un suo intervento pubblico contro Stamina e la trasmissione «Le Iene» che pubblicizzò il «metodo» gli costò un’ondata di polemiche e di email che ne chiedevano il licenziamento da parte di sostenitori di Vannoni. 
Di seguito una sua recente intervista (2013) nella quale ribadì che "una terapia non è mai materia di opinioni, ma di risultati misurabili e noti, non segreti". 





Alla domanda sul "valore della vita", Bianco rispose così: "Le risponderò quando avrà una settimana di tempo. Siamo fortunati che c'è data".

A Bianco, lo scorso anno, è stato anche assegnato il Public Service Award, premio internazionale destinato a personalità che si sono distinte per il loro impegno pubblico nel campo della ricerca sulle cellule staminali e della medicina rigenerativa. Il riconoscimento gli venne conferito dalla Società internazionale per la ricerca sulle cellule staminali (Isscr) per l’impegno civico ed etico nel dibattito sollevato in Italia dal caso Stamina.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]