Scontro Salvini-Guccini: le due resistenze, contro la Lega e contro gli imbecilli

09 novembre 2015 ore 15:37, Americo Mascarucci
Scontro Salvini-Guccini: le due resistenze, contro la Lega e contro gli imbecilli
E ’scontro fra il leader della Lega Nord Matteo Salvini ed il cantautore Francesco Guccini. 

Motivo del contendere la manifestazione del Carroccio a Bologna, contestata dall’estrema sinistra degli antagonisti che hanno organizzato manifestazioni di protesta. 

Proprio contro i centri sociali si è scagliato Salvini che ha lanciato un appello ai vecchi partigiani affinché tirino le orecchie ai “nipotini”.

Frase che Guccini ha considerato una provocazione sentendo il bisogno di difendere i manifestanti anti-Lega. Guccini è originario di Modena ma vive a Bologna da diversi anni.  

Io sono stato lontano da piazza Maggiore -  ha detto -  ho visto un po’ in televisione come è andata, e mi viene da dire solo una frase storica: ora e sempre, resistenza. Io spero solo – ha aggiunto - che non prendano Bologna alle urne, e lo dico per le mie inclinazioni politiche. Comunque non si sa mai, ma spero proprio di no. Tutti hanno diritto di manifestare, e quindi anche i ragazzi dei centri sociali o gli studenti che sono andati in piazza per contestare Salvini. Perché la sua è stata chiaramente una provocazione”.

La risposta del leader leghista non si è fatta attendere: “Francesco – scrive Salvini - danneggiare treni e tirare bombe carta ai poliziotti ti piace? Francesco, andare in giro a volto coperto e coi bastoni ti piace? Francesco, ora e sempre resistenza, contro violenti e imbecilli”. 

Il leader leghista ha precisato di essere un ammiratore di Guccini e di amare molte delle sue canzoni. Le canzoni probabilmente continueranno a piacerle, Guccini un po’ meno. 

Anche se forse il cantautore una risposta dovrebbe darla visto che, comunque la si pensi, ogni volta che la sinistra antagonista, per una ragione o per un’altra, è scesa in piazza, i disordini, gli scontri e le violenze sono state all’ordine del giorno. E allora, se è vero che tutti hanno il diritto di manifestare, forse questo diritto dovrebbe essere almeno limitato a chi dimostra sistematicamente di abusarne oltre misura. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]