Il "saudita" Renzi da Riad ordina: "Basta con chi blocca l'Italia". Messaggio a Salvini?

09 novembre 2015 ore 16:56, Americo Mascarucci
Il 'saudita' Renzi da Riad ordina: 'Basta con chi blocca l'Italia'. Messaggio a Salvini?
«L'Italia non è fatta da chi sa solo urlare e insultare per strada, basta con chi vuole bloccare il Paese: noi rimettiamo l'Italia al suo posto nel mondo». 

Matteo Renzi è in visita ufficiale in Arabia Saudita dove ha visitato il cantiere della metro di Riad e da è sembrato rispondere alla piazza di Bologna, quella radunata dal leader della Lega Nord Matteo Salvini e che poi ha visto l’adesione di Silvio Berlusconi e di Giorgia Meloni. Proprio agli echi di quella piazza, che ha attaccato la politica del Governo, è sembrata rivolgersi principalmente la replica del Premier. 

«Lo sforzo del governo - ha sottolineato il presidente del Consiglio - è rimettere l'Italia al suo posto nel mondo. Basta con le polemiche, basta con chi vuole bloccare sempre e comunque tutto, basta con chi sa solo insultare e protestare. Quello che realmente importa agli italiani è che le cose tornino a funzionare. Una volta che l'Italia è ripartita dopo tante difficoltà - ha aggiunto - è il momento di renderla sempre più solida nel mondo». 

Renzi come detto si è recato nel cantiere della metropolitana di Riad, realizzata da un consorzio con Salini e Ansaldo. Il presidente del Consiglio italiano ha partecipato alla cerimonia della rottura dell'ultimo diaframma della galleria sul tracciato realizzato dalle imprese italiane. Il premier italiano ha poi incontrato Re Salman bin Abdulaziz Al Saud. 

Come detto l’intervento di Renzi è sembrato rivolto principalmente alla piazza di Bologna anche se il primo a rispondergli è stato il leader della Fiom Maurizio Landini che attacca

Non so dove viva Renzi, forse da Riad vede l'Italia ripartire. Io continuo a vedere gente che non ce la fa ad arrivare a fine mese. Con il jobs act le partite Iva stanno meglio? I giovani precari? Di cosa stiamo parlando? Le scelte fatto dal governo non sono quelle giuste, non si sta ne' riducendo la disuguaglianza sociale, ne' combattendo la precarita', ne' si sta ripartendo con gli investimenti o combattendo l'evasione fiscale e la corruzione". 

Ma ormai appare evidente come l’Italia vista da Renzi, non soltanto non assomigli, ma sia diametralmente opposta a quella dei suoi avversari, di destra come di sinistra. 


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]