Gemelli nati disabili, Regione Puglia deve pagare: è maxi risarcimento da 4,5 mln

09 novembre 2016 ore 10:38, Americo Mascarucci
Il Tribunale civile di Bari ha riconosciuto ai genitori di due gemelli nati nel 1992 con gravi disabilità un risarcimento di 2,6 milioni di euro (pari a 4,5 milioni con gli interessi e la rivalutazione) che dovrà essere pagato dalla Regione Puglia, dall'ex Usl Bari 8 e, in minima parte, dall'assicurazione. 
La protagonista della storia è una giovanissima madre della Murgia barese che a maggio 1992 viene ricoverata d’urgenza all'ospedale di Gravina per il rischio di un parto prematuro. Lì i medici non sanno che fare. 
Due giorni dopo la donna viene trasferita nel reparto di ostetricia dell’ospedale di Bitonto. Qui, dopo una notte di dolori, nascono i suoi due gemelli. 
Uno ha braccia e gambe paralizzate, l’altro gravi malformazioni del viso. 
Nella diagnosi dei medici si parla di tetraparesi spastica per il primo, displasia ectodermica con ritardo psicomotorio per il secondo. 
Il Tribunale ha escluso responsabilità da parte del primario dell’ospedale di Gravina, ma ha rilevato presunte omissioni da parte dei medici di Bitonto, mai però indagati e perseguiti penalmente.

Gemelli nati disabili, Regione Puglia deve pagare: è maxi risarcimento da 4,5 mln
Omissioni che il consulente del Tribunale avrebbe messo nero su bianco nella sua perizia.
La famiglia ha già ottenuto 900mila euro e la Regione ha impugnato la sentenza in appello. 
I genitori dei due ragazzi hanno pignorato 6,8 milioni alla Regione 
Il giudice tuttavia non ha riconosciuto il risarcimento richiesto dal padre per aver dovuto lasciare il lavoro per occuparsi dei gemelli. 
Per il giudice si sarebbe trattato di una scelta autonoma dell'uomo ma non inevitabile dal momento che i figli erano già accuditi dalla madre. Non era insomma necessario che l'uomo rinunciasse a lavorare. 
In totale la Regione Puglia dovrà versare circa due milioni e 600 mila euro che con gli interessi e la rivalutazione ammontano a poco più di 4,5.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]