Trump presidente, Di Stefano: "Renzi è segnato come l'Europa. Vince un fiero maschio, bianco eterosessuale"

09 novembre 2016 ore 11:40, Marta Moriconi
"Ha vinto il popolo contro le caste e la globalizzazione"
Non ha dubbi Simone di Stefano vicepresidente di CasaPoud che con Intelligonews analizza il voto americano e la vittoria di Donald Trump.

Di Stefano come possiamo definire questa vittoria a sorpresa di Trump? Chi ha vinto alla fine?

"Ha vinto la nazione contro la globalizzazione, ha vinto chi vuole mantenere la produzione in casa dando lavoro ai propri concittadini anziché ai profughi, ha vinto chi vede la globalizzazione come la peste. Questo è ciò che ha detto Trump nei suoi proclami durante tutta la campagna elettorale"

Putin ha già annunciato che riaprirà il dialogo con gli Usa. Quali implicazioni si avranno a livello europeo?
 
"L’Europa sta in mezzo e continua a promuovere la globalizzazione alla quale crede soltanto lei, non l’Europa ma i suoi governi sempre più in crisi. Presto tutto questo finirà perché l'Unione Europea si dissolverà. Dopo Trump verrà la Le Pen in Francia, poi il voto olandese per l'uscita dall'euro e tanto altro ancora. Un processo irreversibile e inarrestabile causato proprio dal fallimento del modello globalista promosso da questa Europa"

E per ciò che riguarda l'Italia? Ci potranno essere ripercussioni sull'esito del referendum costituzionale e sul Governo Renzi?

"Renzi sostanzialmente ha fallito, il 4 dicembre prenderà una sonora batosta con una valanga di no contro la sua riforma costituzionale. Il destino è segnato".

Il direttore di Intelligonews Fabio Torriero nel suo editoriale ha evidenziato come la vittoria di Trump modifichi le categorie della politica. Lo scontro non è più destra-sinistra ma alto-basso, popolo contro lobby. E' così?

"Condivido in pieno. Hanno vinto i popoli contro le caste, i popoli contro la globalizzazione, ha vinto quello che viene dipinto il mostro del mondo moderno, un maschio, bianco ed eterosessuale fiero di esserlo.  Ha vinto insomma quello che da 10 a 15 anni ci viene presentato come il demonio. Un demonio che però ha saputo conquistare il consenso della maggioranza del popolo americano compreso quello degli afroamericani, degli ispanici e delle donne sfatando il mito del politicamente e culturalmente corretto". 
Trump presidente, Di Stefano: 'Renzi è segnato come l'Europa. Vince un fiero maschio, bianco eterosessuale'


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]