Stai per avere un infarto? Un esame del sangue ti dà la risposta

09 ottobre 2015, Adriano Scianca
Stai per avere un infarto? Un esame del sangue ti dà la risposta
Insistenti dolori al petto? Potrebbe essere una cosa da nulla, ma c'è anche il rischio che sia un infarto. Come capirne di più? Da oggi non sarà più necessario ricoverarsi e fare costosi ed elaborati esami, basterà un semplice esame del sangue. 

Uno studio dell'università scozzese di Edimburgo ha infatti scoperto che il livello di una proteina, la troponina, può indicare chi è sul punto di avere un attacco di cuore nell'immediato futuro. 

In Gran Bretagna ogni anno circa 1 milione di persone si recano in pronto soccorso per il mal di petto, ma la maggior parte non è grave. Secondo gli scienziati, almeno 400 mila potrebbero essere mandate a casa immediatamente dopo l'esame del sangue, risparmiando 1 milione di sterline. 

Livelli bassi di troponina indicano infatti che è molto improbabile essere colpiti da un attacco di cuore a breve. Oggi chi si reca in ospedale con sintomi sospetti viene trattenuto per accertamenti che possono superare anche le 24 ore, con conseguente spreco di denaro pubblico e senza la certezza che un infarto possa comunque essere imminente. 

Il nuovo test potrebbe cambiare radicalmente le cose. I ricercatori, che hanno pubblicato il loro studio su Lancet, hanno analizzato i campioni di sangue di 6 mila pazienti ricoverati in 4 ospedali in Scozia e negli Stati Uniti e hanno seguito i loro progressi per i successivi 30 giorni, riportano i media britannici. Hanno osservato che i livelli di troponina erano legati direttamente agli attacchi cardiaci. Una persona con una concentrazione della proteina inferiore ai 5 nanogrammi per litro ha, per esempio, un rischio molto basso di avere un infarto.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]