Parigi: molotov contro agenti, "due gravissimi". Cercavano la strage?

09 ottobre 2016 ore 10:44, Adriano Scianca
Tornano a bruciare le banlieue, in Francia, ovvero i vasti quartieri dormitorio ai margini delle grandi città, ormai per lo più abitati da immigrati e in cui violenza e fanatismo la fanno da padrone. Ieri delle bottiglie molotov sono state lanciate contro alcuni poliziotti a a Viry-Chatillon, quartiere a sud di Parigi: due poliziotti che si trovavano nell'auto centrata dagli ordigni artigianali sono in gravissime condizioni. Secondo quanto si apprende, i due stavano circolando in auto quando sconosciuti li hanno aggrediti lanciando nel loro abitacolo gli ordigni incendiari. 

Parigi: molotov contro agenti, 'due gravissimi'. Cercavano la strage?
Le ustioni dei due agenti erano talmente gravi da renderli intrasportabili in ospedale e, sul momento, sono stati curati sul posto. Altri due uomini delle forze dell'ordine francesi sono stati feriti in modo più lieve. "Si tratta di un quartiere estremamente difficile", ha spiegato Claude Carillo, responsabile del sindacato di polizia Alliance, alla Bmftv. Secondo una prima ricostruzione gli aggressori, una quarantina, avrebbero bloccato l'uscita degli agenti dalle auto in fiamme. 

Le pattuglie stavano controllando una telecamera di videosorveglianza soggetta più volte ad atti di sabotaggio in quanto sarebbe un deterrente ai traffici illeciti che prosperano nel quartiere. Il 24 settembre, un'auto utilizzata come ariete era stata lanciata contro il palo che sorregge la videocamera, che era stata distrutta. Carillo ha descritto Viry-Chatillon come una "zona dove operano bande di stampo mafioso".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]