Olimpiadi, atleti azzurri non "fanno breccia": da Raggi è sempre No

09 settembre 2016 ore 10:27, Americo Mascarucci
"La Giunta Raggi non cambia idea sulla possibilità che Roma organizzi le Olimpiadi tra otto anni e quindi dice di no. E' previsto che la prossima settimana la sindaca di Roma faccia l'annuncio ufficiale in una conferenza stampa" riferiscono fonti Ansa. 
A nulla dunque sarebbe servita la lettera con la quale gli atleti azzurri vincitori di medaglia a Rio hanno invitato il sindaco di Roma a ripensare la scelta favorendo, e non ostacolando, la candidatura di Roma alle olimpiadi del 2024. 
Una bocciatura senza appello è arrivata del resto due sere fa al raduno di Nettuno dove i 5Stelle hanno ribadito a chiare lettere che le olimpiadi non si faranno.
Notizia che il Premier Matteo Renzi ha commentato così
"I Cinque Stelle dicono di no per questioni interne e per rifarsi la verginità nel dibattito di Roma. A me sembra triste - ha detto il presidente del Consiglio dal palco della festa de l'Unità di Firenze - sia per Roma che per l'Italia. Decideranno loro, hanno vinto loro, ma non si può dire di no perché si ha paura del futuro".

Olimpiadi, atleti azzurri non 'fanno breccia': da Raggi è sempre No
Tuttavia dal Coni nulla è ancora dato per perso
"La sindaca ha sempre detto che avrebbe prima incontrato Malagò e Pancalli e finora, nonostante una richiesta formale scritta, non è stato fissato alcun incontro" riferiscono fonti del Coni che poi aggiungono: "La sindaca, aveva garantito a Pancalli che se ne sarebbe parlato dopo le Paralimpiadi. Per cui la notizia è paradossale".
In ogni caso, la volontà del Campidoglio è fondamentale e i vari piani alternativi emersi recentemente non sarebbero praticabili. 
Renzi spera in un ripensamento: . 
"È evidente che Roma con le Olimpiadi ha una chance e credo che siamo in pole position. Se Virginia Raggi firmerà il documento per la presentazione della candidatura, Roma ha una chance straordinaria. Io non credo che Roma sia una città che possa permettersi di dire no. Io spero - ha concluso il Premier - che prevalga il coraggio. Noi siamo qui pronti a dare una mano"

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]