Playstation Sony al top, le console potenziate sfidano gli smartphone

09 settembre 2016 ore 13:24, intelligo
di Luciana Palmacci

Con Microsoft e Nintendo che guardano sempre più spesso altrove, Sony ribadisce il proprio ruolo di punta di diamante del comparto console per videogame. A ottobre del 2017 Microsoft, che in agosto aveva fatto esordire la One S, presenterà un colosso di potenza come la Xbox Project Scorpio; a marzo Nintendo solleverà il velo sulla più che attesa Nx; qualche giorno fa Sony, a New York, ha presentato non una ma due nuove versioni della campionessa di vendite Playstation 4, capace nel più breve tempo registrato nella storia delle console di raggiungere i 43 milioni di pezzi venduti. E se nello stesso momento il ceo di Apple, Tim Cook, chiede aiuto a Shigeru Miyamoto, il papà di Super Mario, presto sui dispositivi iOS, Andrew House, ceo di Sony Interactive Entertainment, mette sul piatto del ricco mercato dei videogiochi la nuova Ps4, più sottile e leggera, e la Playstation 4 Pro, versione più potente di quella base, destinata a cambiare il paradigma commerciale delle console di gioco. 
Non una resa, anzi, un rilancio. La fetta del mondo console, un mercato da più di 90 miliardi di dollari è del 30% contro il 27 degli smartphone, ma anche se nei prossimi anni le parti saranno invertite (le console saranno destinate a perdere qualcosa come il 3-4% del mercato), è compensato da una crescita globale del comparto che si stima di oltre il 6% anno su anno.  

Playstation Sony al top, le console potenziate sfidano gli smartphone
Per cavalcare l’onda e rimanere a galla Sony mette in atto una strategia: infatti se gli smartphone tendono sempre più ad assomigliare a console, per potenza e per scelta di marketing, le macchine da gioco Sony si avvicinano sempre più al modello di business dei telefoni. La nuova versione di Playstation 4 a 299 euro,in arrivo il 15 settembre, si proporrà agli utenti come una versione rinnovata e potenziata della versione già in commercio. Rilanciando con la Pro la stessa Ps4 con il doppio di potenza e la predisposizione al 4K e all’Hdr, Sony di fatto ha rimandato l’obsolescenza delle proprie macchine. I giochi rimarranno sempre gli stessi, cambierà la qualità con cui verranno giocati: a 4K per chi possiede una televisione adeguata, con più dettagli e un migliore frame rate per tutti gli altri. “Siamo sempre molto attenti ai nostri clienti e non vogliamo assolutamente creare una sorta di divisione, o peggio ancora vantaggi, tra chi ha una Ps4 base e chi ha una Pro”, interviene House. “Le nuove tecnologie del 4K e Hdr riguardano solo la grafica, cioè il rendere i giochi ancora più belli e realistici di quanto non lo siano già stati finora. È un avanzamento che non potevamo, né volevamo, più ignorare”. 
Mentre le altre case di videogiochi si spostano sempre più verso il mondo mobile, Playstation punta a rimanere un baluardo, ma non in modo ottuso. Così in Giappone Sony ha creato ForwardWorks per creare giochi Playstation per smartphone, e recentemente Playstation Now, il servizio di gioco in streaming, è sbarcato su pc. “Siamo sempre interessati a sondare nuove possibilità di interazione con i giochi”, ha continuato Andrew House “il nostro lavoro è far divertire le persone, e per continuare a farlo non ci chiudiamo nessuna opzione”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]