Rave party abusivio nel bolognese, 185 i partecipanti denunciati (anche minorenni)

09 settembre 2016 ore 14:39, Micaela Del Monte
Centottancinque giovani, provenienti da tutta Italia, sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Castel di Casio per un Rave party abusivo e invasione di terreni. I militari hanno individuato l’evento nelle prime ore di domenica scorsa, durante un controllo del territorio eseguito all’interno di un’area demaniale in località Molino di Nanni di Castel di Casio.

Rave party abusivio nel bolognese, 185 i partecipanti denunciati (anche minorenni)
Tra i partecipanti all’evento, abusivamente organizzato - spiegano i Carabinieri - da un 25enne di Bastiglia e un 27enne di Bologna, vi erano anche alcuni minorenni (16 – 17 anni), giunti sul posto con amici, molti dei quali gravati da precedenti di polizia specifici e per reati in materia di sostanze stupefacenti.

Una festa sfrenata ma di dimensioni complessivamente ridotte, almeno rispetto ad un altro evento che è in programma sull'appennino modenese. Sta facendo infatti discutere in questi giorni l'evento l’Utopia Valley Festival, previsto per dal 14 al 18 agosto alle pendici del Monte Rovinoso. Un raduno che promette di smuovere migliaia di giovani, ma che ha incontrato la ferma opposizione delle autorità, dal momento che non era stata neppure richiesta alcuna autorizzazione. I sindaci dei comuni montani e i Carabinieri stanno monitorando l'organizzazione del rave, i cui organizzatori sono attualmente alla ricerca di una nuova location. Già in passato eventi di questo tipo - dove spesso musica e droga si uniscono in un unico filo conduttore - non avevano mancato di creare disagi nelle zone dell'Appennino, seguita da una lunga serie di denunce.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]