Sicilia, Becchi: "Impossibile fidarsi di Grillo ma vincerà Cancelleri. Il rischio Sgarbi"

12 settembre 2017 ore 13:49, Americo Mascarucci
La quinta sezione civile del Tribunale di Palermo ha sospeso la validità e gli effetti delle cosiddette regionarie del M5S, le elezioni via rete che hanno eletto Giancarlo Cancelleri candidato governatore per la Regione Sicilia. Dopo il caso Genova, un nuovo fronte giudiziario si abbatte sui grillini che ora vedono a rischio la candidatura dell'uomo forte del Movimento in Sicilia, già da settimane in piena campagna elettorale e che secondo i sondaggi sarebbe il favorito per la successione a Crocetta. Insomma, paradossalmente proprio quelli del M5S che hanno fatto della legalità il loro cavallo di battaglia vedono a rischio, come successo a Genova, la possibilità di vincere le elezioni a causa dell'accoglimento da parte dei tribunali dei ricorsi presentati dagli esclusi alle selezioni. Intelligonews ne ha parlato col filosofo Paolo Becchi
Sicilia, Becchi: 'Impossibile fidarsi di Grillo ma vincerà Cancelleri. Il rischio Sgarbi'

Dopo il caso Cassimatis a Genova, il caso Cancelleri in Sicilia. Un altro giudice mette in discussione la regolarità delle consultazioni online dei 5Stelle. Sta diventando una prassi?

"Quelli del M5S pensano ogni giorno di più che le regole debbano valere per gli italiani, ma non per loro. Se gli altri partiti non rispettano le regole che si sono dati allora vanno messi alla berlina, se invece a farlo sono loro allora non se ne dovrebbe nemmeno tenere conto. Un brutto atteggiamento che dimostra un disprezzo, non soltanto delle regole convidivise, ma ancora di più dell'attivista che si vede escluso dalle competizioni senza motivi validi come accertato in questo caso specifico. La stessa cosa è avvenuta a Genova dove addirittura la Cassimatis è stata estromessa dopo aver vinto le consultazioni ed essere stata scelta come candidato sindaco. Finché si tratta di un piccolo partito poca cosa, ma qui stiamo parlando del primo partito italiano che aspira al Governo nazionale. Ma come si può pensare di mandare a governare un Paese chi dimostra un simile disprezzo per la democrazia interna?"

Restando in Sicilia, questo stop giudiziario potrà rimescolare le carte e impedire la vittoria di Cancelleri che i sondaggi danno favorito?

"Non ho l'abitudine di credere ai sondaggi ma ritengo che questa vicenda non potrà cambiare di molto la situazione. Anche perché ho già detto chiaramente che non considero vincente il candidato del centrodestra Nello Musumeci.  E' una candidatura debole che secondo me non rispecchia alcun rinnovamento. Se poi è vero che scenderà in campo anche Vittorio Sgarbi con una sua lista autonoma rappresenterebbe un danno, non so quanto contenuto, per il centrodestra. L'elettorato radicale di Forza Italia, ma anche potenziali elettori di Salvini, di fronte ad un candidato come Sgarbi che arriva dicendo di voler fare piazza pulita di tutte le mummie politiche e proponendo il rilancio storico, artistico e culturale della Sicilia, temo potrebbe sentirsi molto più attratto da lui che non da un candidato come Musumeci che non esprime certo un rinnovamento".

Quindi se dovesse scommettere, punterebbe ancora su Cancelleri?

 "Direi di sì, anche se inevitabilmente c'è un tema politico da affrontare. Le regionarie molto probabilmente il 18 settembre dovranno essere rifatte. Cancelleri non dovrebbe avere problemi a vincere ancora ma certo è che a meno di due mesi dalle elezioni la sua candidatura è indebolita. All'inizio i 5Stelle facevano le consultazioni online e le vinceva chi prendeva più voti, mentre nessuno degli sconfitti aveva appigli per fare ricorso. Ne sono da esempio le consultazioni per le politiche del 2013 che hanno portato in Parlamento dei perfetti sconosciuti. Eppure tutto all'epoca si è svolto nella massima regolarità. Da quel momento in poi si è assistito ad una valanga di ricorsi in varie città dove si sono ripetute le consultazioni online. Pensare di mandare il M5S al Governo fidandosi ciecamente come chiede Grillo non è a mio giudizio possibile e penso sia anche molto rischioso. Io mi fido a mala pena di mia moglie, figuratevi se posso andarmi a fidare ciecamente di Grillo". 
caricamento in corso...
caricamento in corso...