Doppia moneta di Berlusconi bocciata a suon di spread: pollice verso Ue

24 agosto 2017 ore 11:17, Americo Mascarucci
Doccia gelata della Commissione Europea sulla proposta della doppia moneta avanzata da Silvio Berlusconi. Per la Ue la proposta sarebbe inapplicabile perché non sarebbe contemplata dal trattato europeo. Una bocciatura che rischia di rendere più impervio il cammino di riunificazione del centrodestra italiano. Infatti l'idea della doppia moneta Berlusconi l'ha lanciata proprio con l'intento di trovare un punto di convergenza con Matteo Salvini che come è noto a tutti ha fatto della lotta all'euro il proprio cavallo di battaglia. Forza Italia non può seguire Salvini sulla strada dell'uscita dall'euro, e la soluzione della doppia moneta potrebbe rappresentare un compromesso utile a coniugare l'anti-europeismo leghista con l'europeismo degli azzurri. Peccato che la Ue abbia detto a chiare lettere che la soluzione prospettata sarebbe impraticabile.
Doppia moneta di Berlusconi bocciata a suon di spread: pollice verso Ue

COME FUNZIONA LA DOPPIA MONETA
La proposta di Berlusconi prevede di mantenere l’euro per gli scambi con l’estero e usare la lira per le transazioni domestiche. Secondo il Cavaliere, in questo modo si sosterrebbe la domanda interna, perché in un certo senso si ricreerebbe una situazione simile a quella degli anni Ottanta e fino alla metà degli anni Novanta, quando accanto alle monete nazionali vi era l’Ecu, l’unità monetaria europea, a cui le prime erano fissate con oscillazioni possibili limitate.

ALLARME SPREAD
Nelle ultime ore si è riaffacciato sull'Italia lo spettro dello spread. Negli ultimi giorni, lo spread BTp-Bund a 10 anni è salito dai 159 punti base del giovedì scorso ai 173 bp di ieri. L’impennata è per i due terzi causata dall’aumento dei rendimenti decennali italiani, passati dal 2,02% al 2,11%, mentre il calo di quelli tedeschi dallo 0,43% allo 0,38% ha fatto il resto. Apparentemente la proposta di Berlusconi non c'entrrerebbe nulla ma non sono pochi a temere che questa nuova impennata possa in realtà rappresentare una sorta di avvertimento all'ex Premier. Che ora probabilmente dovrà rivedere la propria strategia di rilancio del centrodestra. Tutti i sondaggi sembrerebbero confermare che un centrodestra unito avrebbe ottime possibilità di vittoria, ma l'unità per prima cosa andrebbe realizzata sui programmi, cosa che al momento appare molto difficile. L'intervento della Ue contro la doppia moneta certo non aiuta il lavoro a Berlusconi. Che del resto di spread è già "morto" come premier nel 2011. 

#berlusconi #doppiamoneta #ue
caricamento in corso...
caricamento in corso...