Trump va al rischiatutto con i repubblicani: "Votate o resta Obamacare"

24 marzo 2017 ore 16:59, Andrea De Angelis
Trump vive oggi il momento più delicato da quando è arrivato alla Casa Bianca. Almeno per quanto riguarda la politica interna. Dopo lo slittamento di ieri, infatti, è atteso per oggi il voto sulla riforma della Sanità. Tra le più attese, come facilmente immaginabile, sia dagli elettori del neo presidente, ma anche dalla stampa e dagli osservati interni e non. Insomma, un banco di prova di primissima importanza visto che a mettere i bastoni tra le ruote all'inquilino della Casa Bianca potrebbero essere proprio i suoi. Il partito repubblicano. La partita, insomma, è delicatissima e rischia di mettere la politica statunitense davanti a un bivio: o loro o me. Dove il loro sta per i rappresentati repubblicani, e il me ovviamente per il magnate dell'industria.

ULTIMATUM DI TRUMP
Trump ha di fatto consegnato un vero e proprio ultimatum ai repubblicani: o oggi votano per approvare il provvedimento per la revisione del sistema sanitario della nazione, oppure lui si sposterà su altre priorità e dunque, in sostanza, resterà il cosiddetto Obamacare. Il tempo per le trattative è dunque concluso e oggi si arriverà alla resa dei conti. Se la misura non riesce, sarebbe una sconfitta per Trump nel suo primo tentativo di far approvare una legge importante. La bocciatura, attenzione, potrebbe anche mettere a rischio altre voci sulla sua lista dei desideri della Casa Bianca, tra cui una revisione delle imposte e l'aumento della spesa per quanto riguarda le infrastrutture.

Trump va al rischiatutto con i repubblicani: 'Votate o resta Obamacare'
IL TESTO
Una trentina di deputati hanno soprannominato il nuovo testo "Obamacare Lite" affermando che riduce, ma non elimina, i sussidi pubblici alla copertura sanitaria, mascherandoli da crediti d'imposta. Dall'altro lato i repubblicani moderati temono che molti dei loro elettori non potranno permettersi un'assicurazione sanitaria con la riforma. Da qui la mancanza dei numeri. Secondo l'Ufficio bilancio del Congresso il prossimo anno 14 milioni di americani perderanno la copertura sanitaria con l'entrata in vigore della nuova legge, 24 milioni tra dieci anni. I democratici voteranno compatti no al testo, quindi i repubblicani possono permettersi solo una manciata di defezioni. 

#trump #repubblicani #usa
caricamento in corso...
caricamento in corso...