Corea del Nord, nuovo motore ai missili: risposta choc a Tillerson

20 marzo 2017 ore 9:23, Andrea De Angelis
Sono passate appena quarantotto ore da quando gli Stati Uniti hanno lasciato intendere che per loro la situazione in Corea del Nord è di primaria importanza. Lo era anche nell'era Obama, ci mancherebbe. Eppure adesso che Trump è diventato il nuovo inquilino della Casa Bianca, l'asticella della tensione sembra essere salita. Di molto. Così la novità che riguarda il Paese asiatico (al centro della geopolitica da ormai diversi anni) finisce con l'assumere una rilevanza ancora maggiore. Leggere infatti di "un nuovo motore" per i missili nordcoreani dopo quanto dichiarato dal segretario di Stato americano due giorni fa non lascia di certo sereni né gli americani, né coloro che guardano allo scacchiere politico internazionale. 

Corea del Nord, nuovo motore ai missili: risposta choc a Tillerson
NUOVO MOTORE PER I MISSILI
La Corea del Nord ha testato un nuovo tipo di motore ad alta spinta per alimentare i suoi missili. Il leader del paese Kim Jong Un, riporta puntualmente l'Ansa, ha assistito al test alla stazione di lancio satelliti di Sohae. ''Il mondo intero testimonierà presto l'importante significato della grande vittoria di oggi'', ha commentato Kim. Il motore è stato messo a punto dall'Accademia nazionale delle scienze della difesa, l'istituzione responsabile dello sviluppo militare in Corea del Nord. Una voce per la quale lo sforzo economico dello Stato è sempre maggiore. 

TILLERSON: "IPOTESI MILITARE"
Azione militare possibile. Tradotto, guerra ipotizzabile in Corea del Nord. Lo ha detto Rex Tillerson durante la sua visita in Corea del Sud la scorsa settimana, sottolineando che "la pazienza strategica" di Washington nei confronti di Pyongyang si è esaurita. Il segretario di Stato americano, rispondendo a una domanda sulla possibilità di un'azione militare, ha detto che "certamente noi non vogliamo che le cose arrivino ad un conflitto militare". "Se loro elevano la minaccia del loro programma di sviluppo di armamenti ad un livello che richiede l'azione, allora questa è un'opzione sul tavolo", ha quindi concluso. Lo stesso Trump non ha mai nascosto, neanche in campagna elettorale, la sua strategia nei confronti del Paese guidato da Kim Jong Un. 

#coreadelnord #kimjongun #missili


caricamento in corso...
caricamento in corso...